Europeo Under 21 e Coppa d’Africa: i Nazionali dell’Avellino sognano in grande

Europeo Under 21 e Coppa d’Africa: i Nazionali dell’Avellino sognano in grande

5 Luglio 2016

Claudio De Vito – Il filo conduttore della valorizzazione dei giovani, accentuata quest’anno sotto l’egida di Domenico Toscano, porterà l’Avellino ad annoverare tra le proprie fila una folta di colonia di calciatori in rampa di lancio con le rispettive Nazionali.

Lo storia recente del club biancoverde insegna: Zappacosta, Trotta e Biraschi (Italia Under 21), Galabinov (Bulgaria, Nazionale maggiore), Ely (Selezione Olimpica del Brasile) e Bittante (Italia Under 20), con Izzo arrivato ad assaporare l’azzurro dell’Under 21 e dell’Italia di Conte nel pre-Europeo quando era già approdato al Genoa.

La tradizione non si arresta, anzi si rinsalda con Biraschi capofila di del gruppo di giovani rampanti pronti nelle prossima stagione a dividersi tra le Irpinia e i rispettivi Paesi. Il difensore classe ’94, richiesto da Empoli, Genoa, Sampdoria e Crotone ma blindato dal club, punta l’Europeo di categoria in Polonia del prossimo anno sulle orme di Trotta che lo scorso anno partì per la Repubblica Ceca alle dipendenze del ct Di Biagio.

Qualificazione quasi in pugno per gli azzurrini che, saldamente al comando nel girone di qualificazione, dovranno mantenere il distacco dalla Slovenia, seconda, e dalla Serbia di Boris Radunovic, portiere dell’Atalanta che l’Avellino ufficializzerà in prestito con diritto di riscatto nelle prossime ore. E proprio Italia-Serbia del 2 settembre si rivelerà decisiva per le ambizioni di Radunovic e compagni.

E’ già qualificato ai giochi della Coppa d’Africa del prossimo anno (21 gennaio-12 febbraio) Idrissa Camarà, che da marzo ha trascinato la Guinea Bissau alla competizione che si disputerà in Gabon. L’Avellino lo perderà per qualche partita ma sa di aver pescato un jolly in grado di sorprendere. Un gol e due assist durante le qualificazioni per l’attaccante proveniente dalla Correggese.

In Gabon potrebbe finirci anche Asmah, che alle spalle ha già un pedigree di tutto rispetto con la selezione Under 20 del Ghana. L’anno scorso, prima di giungere in Italia, il laterale sinistro di proprietà dell’Atalanta ha infatti disputato la Coppa d’Africa di categoria in Zambia e il Mondiale di Nuova Zelanda. Asmah ha scelto Avellino con l’obiettivo di ricevere la chiamata di Avram Grant nella selezione maggiore dove ha già maturato una presenza.

Ci spera anche Donkor, che non è riuscito a dare continuità alla positiva esperienza con l’Under 17. Per Stephane Omeonga invece l’obiettivo è quello di emulare Bastien che a marzo ha conquistato la fiducia del commissario tecnico del Belgio Under 21 Scifo. I giovani diavoli rossi sono in piena lotta per la leadership del girone.

 

 

 

 


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

<

Latests News

Scarcerato l’autista EAV: proseguono le indagini

Si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto, innanzi al G.I.P.

18 Settembre 2020

Aliberti (Noi Campani) chiude il tour del cambiamento a Montoro

Bruno Aliberti, candidato al Consiglio regionale, nella frazione Piano di

18 Settembre 2020