Avellino, dopo la sosta un altro tour de force: recuperi e assenze per Braglia

Avellino, dopo la sosta un altro tour de force: recuperi e assenze per Braglia

30 Ottobre 2020

di Claudio De Vito. Una domenica da spettatore per riordinare le idee e ricaricare le batterie dopo quattro gare tutte d’un fiato. L’Avellino si ferma per preparare un mese di novembre fitto di impegni, ben sei a partire dalla sfida interna con il Catanzaro dell’8 novembre al Partenio-Lombardi.

Per due settimane si giocherà con l’infrasettimanale di mezzo e quattro volte in notturna: la Paganese mercoledì 11 alle 20.45, il Monopoli sabato 14 allo stesso orario, il recupero con il Bisceglie del 18 sempre in serale e infine il posticipo di Potenza lunedì 23. Il Catania domenica 29 archivierà un mese che fornirà indicazioni certamente più attendibili su una squadra ad oggi ancora in cerca della migliore condizione e della sua identità tattica e di gioco.

Complici in tal senso sono le tante assenze che puntualmente hanno costretto Piero Braglia a mutare soprattutto gli assetti di difesa e attacco. A breve però è atteso il rientro di Luigi Silvestri nelle retrovie, così da poter essere impiegato alla ripresa delle ostilità. Da valutare la posizione di Andrea Errico, sfortunato al pronti via della sua esperienza in Irpinia. A breve invece sono attesi riscontri per quel che riguarda l’infortunio di Francesco Forte.

Sicuro assente contro Catanzaro e Paganese sarà invece Riccardo Maniero, appiedato per due turni dal giudice sportivo dopo l’espulsione di mercoledì. In compenso Piero Braglia riavrà a disposizione Giuseppe Fella, oltre a Simone Ciancio e Agostino Rizzo. Da valutare a questo punto la nuova composizione del pacchetto arretrato, che il tecnico toscano è stato sempre costretto a modificare a partire dall’esterna di Foggia.