Avellino Calcio – Dal Castaldo show al derby di Montebelluna: tutte le storie portano a Terni

0
142

Una miriade di storie che si intrecciano cavalcando l’onda emotiva di Ternana-Avellino. Sabato pomeriggio il “Libero Liberati” di Terni farà da scrigno amarcord con i tanti ex della sfida, ma non solo. Aneddoti del passato, sia recente che remoto, trasformeranno il confronto tra fere e lupi in un contenitore di sentimenti per tifosi ed alcuni protagonisti in campo su ambo le sponde.

Il capitolo ex è senza dubbio quello più sfogliato nel libro di Ternana-Avellino che da un paio d’anni a questa parte offre spunti in tal senso alla luce dei numerosi dall’Umbria all’Irpinia con biglietto di sola andata. Fabio Pisacane ne è stato il pionere nel 2013, poi Zito lo scorso anno e per ultimi Attilio Tesser e Davide Gavazzi, ex amati dal pubblico rossoverde che al contrario ha riservato fischi agli altri due ad ogni ritorno a Terni.

gavazzi-zito-ternana-avellino
Zito prova a contrastare Gavazzi nella sfida della scorsa stagione a Terni

La piazza ternana conserva un ottimo ricordo principalmente di Tesser che, in un anno e mezzo di esperienza sulla panchina del “Liberati”, è riuscito a condurre due volte le fere verso la salvezza. Applausi e forti emozioni per l’attuale tecnico dell’Avellino che dovrà anche vedersela con il concittadino Federico Furlan. L’esterno scuola Milan della Ternana, man of the match a Latina con una doppietta, è infatti originario di Montebelluna, cittadina del Trevigiano che ha dato i natali anche a Tesser ne lontano 1958.

Oltre all’amarcord, anche un derby tutto montebellunese per Tesser che un anno fa dovette mandare giù il Luigi Castaldo show in occasione dello scoppiettante 2-2 dell’andata. Fu doppietta per il bomber di Giugliano, ora assente di lusso, che infilò Brignoli con una sforbiciata da urlo. Uno dei gol più belli dell’intero campionato scorso per capacità tecnica e rapidità di esecuzione in piena area, un vero e proprio spot di rara bellezza per il torneo cadetto.

Dalle gioie ai dolori per la tifoseria biancoverde. Sulla panchina della Ternana ci sarà virtualmente Roberto Breda, autore della rete decisiva per il blitz della Salernitana ad Avellino nella stagione ’93-’94. Il tecnico rossoverde è stato squalificato per un turno, ma al suo posto ci sarà un altro ex granata che quella partita la ricorda bene, vale a dire Carlo Ricchetti. Quante storie racchiuse nei novanta minuti di Ternana-Avellino, appuntamento che va ben oltre il mero fattore tecnico confinato nel perimetro di gioco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here