Botto di fine anno: Capuano e l’Avellino prolungano il matrimonio

Botto di fine anno: Capuano e l’Avellino prolungano il matrimonio

31 Dicembre 2019

di Claudio De Vito. In giornata o al massimo entro giovedì Ezio Capuano si legherà ufficialmente all’Avellino per altre due stagioni e mezza con opzione di rinnovo per altri due in base ai risultati ottenuti. Le parti hanno trovato l’accordo su tutto, cifre e progetto da condividere per riportare in alto la squadra biancoverde.

Innanzitutto il tecnico di Pescopagano ha ottenuto un adeguamento rispetto al minimo sindacale pattuito con le vecchia proprietà. Contestualmente per lui è scattato il prolungamento fino al 30 giugno 2022 con bonus per piazzamento playoff in questo campionato e opzione per altre due annate in caso di promozione in Serie B.

Stesso destino per il vice Giuseppe Padovano che ha inevitabilmente legato il suo futuro a quello dell’allenatore subentrato a Giovanni Ignoffo due mesi e mezzo fa. Risolta dunque anche la grana riguardante il contratto del vice di Ezio Capuano, che sin da subito aveva chiesto al neo presidente Luigi Izzo di regolarizzare la posizione del suo collaboratore.

Si attende l’annuncio dell’intesa nelle prossime ore: potrebbe arrivare nelle ultime ore del 2019 o slittare all’alba del 2020. Formalità. Ora i riflettori si spostano sulla scrivania del direttore sportivo che dovrebbe essere occupata da Carlo Musa, in netto vantaggio sulle svariate opzioni vagliate dal direttore generale Aniello Martone: Carmine Russo e Andrea Grammatica su tutte. Nell’attesa, potrebbe essere definito già il primo innesto in rosa ovvero il portiere del Catanzaro Marius Adamonis.