Avellino Calcio – L’ex Calori spinge il Trapani: “Non fermiamoci più”

0
17
Alessandro Calori

Un ex – insieme a Pietro Visconti e Maurizio Ciaramitaro in campo – sulla strada dell’Avellino. Alessandro Calori attende la sua ex squadra a Trapani per alimentare le speranze di salvezza che non riuscì ad ottenere in Irpinia nove anni fa. Granata in ritmo con due vittorie in altrettante gare del nuovo anno e con tanta voglia di aggrapparsi al treno delle squadre in lotta serrata per evitare la retrocessione.

“Vogliamo dare continuità rispetto a quanto fatto a Vercelli in modo da proseguire questa fantastica rincorsa” ha affermato in conferenza stampa il tecnico aretino subentrato a Serse Cosmi una settimana dopo l’avvicendamento tra Domenico Toscano e Walter Novellino sulla panchina biancoverde.

“Novellino è un allenatore esperto che ha fatto del 4-4-2 il credo della sua carriera – ha spiegato Calori – l’Avellino andrà affrontato con intensità perché è una squadra compatta che sa ripartire bene. Noi – ha aggiunto – dovremo giocare senza calcoli perché, al di là dell’avversario, abbiamo le nostre qualità da mettere in campo”.

“Potrei confermare il modulo delle ultime partite” ha detto inoltre Calori lasciando intendere di voler confermare il 4-3-1-2. “Ho l’imbarazzo della scelta – ha sottolineato rispetto alla formazione – mi dispiace mandare qualcuno in tribuna”. Venticinque infatti i convocati con il solo Antonino Daì out. Recuperati Maurizio Ciaramitaro e Luigi Canotto che finiranno in panchina.

Il mercato ha cambiato volto al Trapani che dovrebbe presentarsi con Simone Rizzato al posto di Pietro Visconti a sinistra. In odore di conferma la mediana con Federico Maracchi ed Antonino Barillà interni e Fausto Rossi playmaker erede di Matteo Scozzarella finito al Parma. In attacco Igor Coronado sicuro di una maglia da titolare contesa invece accanto a lui da Nicola Citro, dal reintegrato Davis Curiale e dall’ultimo arrivato Jacopo Manconi.