Avellino Calcio – Calcioscommesse verso l’appello: verdetto a fine torneo

Avellino Calcio – Calcioscommesse verso l’appello: verdetto a fine torneo

9 Maggio 2017

Si delineano le tappe del processo sportivo per il calcioscommesse verso la sentenza di secondo grado. Lo scorso 12 aprile l’Avellino è stato condannato a titolo di responsabilità oggettiva con tre punti di penalizzazione (quattro in meno rispetto a quelli richiesti dalla Procura Federale che non ha presentato ricorso in appello) ed entro giovedì presenterà il ricorso tramite il suo legale Eduardo Chiacchio, che la settimana scorsa ha ricevuto gli atti dal Tribunale Federale Nazionale.

L’udienza davanti alla Corte Federale d’Appello dovrebbe tenersi il 18 maggio (giorno di Avellino-Latina, ultima di campionato) con verdetto atteso alla vigilia dell’andata dei playout prevista il 25 maggio (ritorno l’1 giugno). Dunque il procedimento di secondo grado andrà in archivio al termine della stagione regolare, con l’Avellino che chiederebbe il blocco dello spareggio retrocessione qualora dovesse ritrovarsi a disputarlo.

La posizione del club biancoverde dipende da quella di Francesco Millesi, condannato a cinque anni di squalifica in primo grado per illecito sportivo. Il suo legale Dario Vannetiello ha presentato un ampio reclamo già una settimana dopo la sentenza del TFN puntando su alcuni cavilli procedurali.

Lo scenario: se l’ex capitano dei lupi fosse prosciolto, l’Avellino otterrebbe l’azzeramento della penalizzazione o almeno due punti di sconto, in caso contrario al massimo la società irpina potrebbe puntare sulla restituzione del punto incassato sulla recidiva che andrebbe a decadere. Non resta che attendere la fine del campionato. Intanto D’Angelo e compagni si concentrano sul campo per portare a casa la salvezza.