Assalto al bus della squadra: la tifoseria della Ternana a rischio provvedimenti

0
15

Al prossimo episodio di violenza, scatterà il cartellino rosso. L’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive ha ammonito la tifoseria della Ternana dopo l’assalto al bus della squadra di ritorno da Perugia lo scorso 5 marzo.

La sconfitta di misura nel derby mandò letteralmente su tutte le furie un gruppo di ultrà rossoverdi, i quali attesero il pullman sociale nei pressi del hotel sede del ritiro con fumogeni, lancio di petardi e sassi. Gli esagitati supporters ternani cercarono di fare irruzione sul bus, ma l’intervento delle forze dell’ordine scongiurò il peggio.

Ecco allora il monito del Viminale. “L’Osservatorio – si legge nell’ultima determinazione che ha puntato il dito anche contro la tifoseria mantovana – nel rimarcare il deplorevole comportamento posto in essere dai tifosi della Ternana in occasione del rientro della squadra dopo la gara “Perugia – Ternana” del 5 marzo 2016 e dei tifosi del Mantova in occasione della gara “Mantova – Padova” del 6 marzo 2016, attiverà il costante monitoraggio del contegno delle predette tifoserie in occasione dei prossimi incontri delle compagini di riferimento al fine di considerare, in caso di reiterazione di condotte deprecabili, la possibilità di proporre al CASMS l’adozione di provvedimenti di rigore”.

Tifosi della Ternana dunque sotto la lente d’ingrandimento come accaduto a quelli dell’Avellino dopo lo striscione esposto a Vicenza. Al Partenio-Lombardi dovrebbero essere meno di un centinaio i sostenitori umbri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here