Avellino – Brescia, il pagellone dei lupi: fenomeno Bastien con lo slalom gigante

0
53

IL MIGLIORE Bastien 7,5 – Impiega due minuti per incantare la platea con uno slalom gigante, una transizione in chiave di assolo verso la porta. Impatto tremendo sul match per il centrocampista tascabile che ha lasciato sul posto due uomini prima di fulminare Minelli.

Frattali 5,5 – Evita all’Avellino di capitolare nel recupero sulla zuccata dell’airone Caracciolo ma nel complesso è una serata negativa per lui. La difesa non lo aiuta certamente. Da sottolineare anche il riflesso sull’altro Caracciolo che evita di mandare la partita in ghiaccio sul 4-2.

Nica 5 – Il primo e il terzo gol nascono sulla sua fascia di competenza. Si mette in proprio in area avversaria sfiorando il gol, ma la fase difensiva è assolutamente da rivedere.

Rea 5 – Impacciato sui gol. Sia Geijo che Caracciolo non hanno problemi a superarlo. La brutta copia del calciatore visto a Livorno.

Ligi 5 – Sul banco degli imputati come il partner difensivo. Troppo statico ed insicuro di fronte al dinamismo della fase offensiva bresciana.

Visconti 5 – Novanta minuti da dimenticare per l’esterno mancino, a tratti in imbarazzo sulla sua corsia. Come sul terzo gol del Brescia, in occasione del quale va completamente a vuoto sul palo lungo. E’ responsabile a metà con Arini della frittata in area sulla marcatura di Geijo.

D’Angelo 6 – Altra pregevole intuizione dopo la verticalizzazione di Livorno per Tavano: testa alta e assistenza al bacio dal fondo per Arini. Grinta ed un estro inusuale per le sue caratteristiche di mastino. Qualche colpa però sul secondo centro bresciano in occasione del quale perde le tracce di Kupisz (al 17′ st Bastien 7,5).

Jidayi 5,5 – A disagio al cospetto del gioco palla a terra con tocchi frequenti praticato dai due mediani del Brescia. Il pallone viaggia tantissimo lì in mezzo e alla lunga big William cede.

Arini 6,5 – Il gol al Brescia fa parte del repertorio. Pronti via e D’Angelo premia l’inserimento del compagno di mediana in punta di piedi sul secondo palo. Il mezzo pasticcio sul provvisorio 1-1 di Geijo ne offusca in parte una partita disputata sulle ali dell’entusiasmo del gol realizzato in avvio.

Insigne 7 – Entra nel 90% delle azioni biancoverdi. Aziona il flipper in direzione D’Angelo per il cross indirizzato ad Arini in avvio. Il gol è il giusto premio ad una prova gagliarda. (40’ st Zito sv).

Trotta 6 – Da bomber di razza a ispiratore di due delle reti biancoverdi. Due palle gol nitide fallite, ma un gran lavoro svolto con una spiccata intelligenza tattica.

Tavano 5,5 – Si dà un gran da fare ma il pallottoliere segna ancora zero reti in stagione. Il pubblico rumoreggia alla sua uscita dal campo. La pazienza è giunta al limite. (17’ st Mokulu 5,5 – Si divora l’ennesimo gol della stagione a tu per tu con Minelli colpendo in pieno il palo).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here