Avellino, barista aggredito: il racconto choc

Avellino, barista aggredito: il racconto choc

1 Ottobre 2020

di Andrea Fantucchio – E’ vicina l’identificazione degli aggressori di un barista di Avellino che, la scorsa domenica 27 settembre 2020, è finito in ospedale dopo essere stato colpito in testa con un portafazzoletti. Il ragazzo ha riportato una profonda ferita alla testa e uno sfregio permanente al volto. E’ scritto nella denuncia presentata in Questura. Il barman, assistito dall’avvocato penalista Danilo Iacobacci, nella sua denuncia ha ricostruito l’aggressione.
Ha spiegato come domenica alcune persone fossero entrate nell’Antica Gelateria al corso di Avellino, dove lui lavora.

Il barista ha fatto presente, ai clienti più vicini al bancone, che non potevano entrare tutti insieme nel locale poiché c’era un’ordinanza anti-covid da fare rispettare.

Dopo gli insulti, è scattata l’aggressione. Un uomo ha afferrato un portafazzoletti e lo ha scagliato contro il barman, ferendolo alla fronte. Al pronto soccorso di Avellino è stato riscontrato un trauma cranico. Al ragazzo sono stati applicati diversi punti di sutura. Dalle immagini delle telecamere sono emersi indizi preziosi per l’identificazione degli aggressioni.