Avellino, alla Chiesa del Carmine l’incontro con Preziosi e Iermano

Avellino, alla Chiesa del Carmine l’incontro con Preziosi e Iermano

29 Dicembre 2015

Si terrà questo pomeriggio, a partire dalle ore 18 presso la Chiesa del Carmine di Avellino, pantheon dei Caracciolo di Avellino, il pubblico incontro promosso da Dino Preziosi, riferimento delle opposizioni in Assise consiliare ed il professore Toni Iermano, ispiratore dell’Io non ci sono, ovvero del quotidiano appuntamento serale, che si rinnova ormai da due mesi, accanto al pozzo fanzaghiano.

Di seguito la nota:

“Cittadini, volti e storie si ritrovano per discutere e confrontarsi sui destini della città, immersa in questo oscuro presente, per esercitare il diritto ed il dovere alla resistenza a questo declino.

Quella di questa sera sarà l’occasione, per tutti, di offrire il proprio punto di vista, di manifestare timori, istanze e speranze, idee e stati d’animo”.

“In occasione dell’incontro – scrive Iermano – sarà esposto un trittico del maestro Edoardo Jaccheo dal titolo “Tracce di memoria”, dedicato alla storia culturale, civile e intellettuale di Avellino. L’opera, molto riuscita sul piano tecnico e concettuale, fu preparata dall’artista, attivissimo partecipante alle serate accanto al Pozzo fanzaghiano, in occasione del bicentenario di Avellino capitale (1806-2006). Al tempo assessore alla cultura, gli proponemmo di realizzarla per raccontare una sintesi della nostra Storia moderna e contemporanea. Nel primo pannello è riconoscibile il volto di Francesco De Sanctis, l’ispiratore ideale di questa nostra Follia. Da allora poco è cambiato e in questa palude il Bello può ancora giocare un grande ruolo militante e persino politico. Quindi a questa sera senza la paura della sconfitta; quella lasciamola ai perdenti di professioni”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.