Avellino, adios Cabezas: il punto sul mercato

0
86

Claudio De Vito – Giusto il tempo che il mercato argentino apra i battenti e Bryan Cabezas sarà un calciatore dell’Independiente che ha sborsato una cifra vicina al milione di dollari per il prestito con durata di diciotto mesi. Fissato anche il diritto di riscatto per una cifra vicina a quei quattro milioni chiesti dall’Atalanta per un eventuale trasferimento immediato a titolo definitivo.

L’Avellino – se ci fossero ancora dubbi dopo il ritorno a Bergamo – dice addio al talento ecuadoriano presentato in sala stampa come un acquisto ufficiale al pari di Carlo De Risio e Reno Wilmots. I noti problemi legati al visto per la moglie incinta hanno fatto arenare una trattativa definita dal punto di vista contrattuale, ma che evidentemente era in discussione già al momento dell’arrivo del calciatore all’aeroporto di Capodichino martedì sera.

Bryan Cabezas rappresenta il passato per la dirigenza biancoverde che per lo stesso ruolo ha già sferrato l’assalto a Orji Okwonkwo. Il giovane nigeriano classe ’98 ha ben figurato in questa stagione con il Bologna mettendo a segno tre reti da subentrante. Il club rossoblu ha aperto alla cessione in prestito all’Avellino ma starebbe aspettando il sì di Riccardo Orsolini. Un discorso ben avviato che nei prossimi giorni dovrebbe far registrare l’accelerata decisiva.

In difesa invece l’Avellino insegue Leonardo Blanchard già praticamente bloccato in estate, salvo poi puntare tutte le fiches sul prestito di Riccardo Marchizza dal Sassuolo su espressa volontà di Walter Novellino. Che ora invece crede fortemente nella conclusione dell’operazione con il difensore emarginato al Carpi da inizio campionato. Sulla scorta dell’esperienza estiva, l’Avellino conosce le richieste del centrale ex Frosinone e dunque la trattativa potrebbe decollare in poco tempo.

Ma il direttore sportivo Vincenzo De Vito deve badare anche al mercato in uscita. Fabrizio Paghera non ha perso gli estimatori per strada e continua ad allenarsi in disparte con Federico Moretti che però alla fine potrebbe rimanere. Il Lecce lo ha cercato nelle ultime ore ma alla fine non se n’è fatto più nulla. Walter Novellino, che lo conosce da tempo, sta apprezzando la sua serietà ed ha in mente un reinserimento nei ranghi del gruppo. Fino a quando non si muoverà almeno uno dei due, l’Avellino non potrà rilanciare per Alessandro Mastalli con la Juve Stabia.

Matteo Ardemagni non ha offerte ed è alle prese con la pubalgia che lo sta tenendo lontano dal campo e rischia di limitarlo fortemente di qui alla fine del campionato. Il Venezia con il tecnico Filippo Inzaghi si sarebbe fatto vivo direttamente con il calciatore che all’Avellino non dispiacerebbe inserire in uno scambio con Gianmarco Zigoni. Un’idea gradita a Walter Novellino ma che difficilmente può tramutarsi in realtà.