Avellino-Addobbi natalizi ennesimo attacco dell’Adiconsum al Comune

10 Dicembre 2005

Avellino – Addobbi natalizi, l’Adiconsum-Cisl attacca il sindaco Galasso. “Registriamo con stupore – si legge nella nota – le dichiarazioni del primo cittadino di Avellino in merito alla mancata predisposizione di addobbi lungo il Corso Vittorio Emanuele. Il sindaco ha sottolineato il fatto che in altre realtà sono i commercianti a farsi carico delle spese per le luminarie e gli abbellimenti delle strade. Questa valutazione, di fatto, tende a deresponsabilizzare l’amministrazione comunale rispetto all’eventuale inerzia dei commercianti. E ciò appare ancora più grave se si fa riferimento alle condizioni generali nel quale versa il corso principale della città ed alle politiche generali, nettamente carenti, in materia di vivibilità e servizi ai cittadini. Un altro esempio palese di questa concezione ‘neutrale’ della Pubblica amministrazione è data dall’allestimento del presepe nei pressi della Chiesa del Rosario, reso possibile dalla disponibilità dell’Istituto d’Arte ‘De Luca’ e non certamente grazie allo sforzo (anche finanziario) del Comune. Del resto la scelta di quel presepe, pur apprezzabile dal punto di vista artistico, lascia seri dubbi sull’aderenza dell’opera all’immaginario collettivo di rappresentazione della Natività. Ma ad Avellino, di questi tempi, occorre accontentarsi di quel che passa il convento. Anzi – conclude la nota – vista la corrente ‘ideologica’ dell’amministrazione comunale, di quel che offre la gentile concessione di soggetti privati”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.