Avellino Calcio – Abodi-Toscano: lupi, la lezione è doppia

0
109

Claudio De Vito – E’ stato un pomeriggio intenso per i calciatori biancoverdi che da qualche giorno hanno il mirino puntato sul prossimo avversario al Partenio-Lombardi.

Lupi concentrati sulla Pro Vercelli per spezzare l’incantesimo dei tre punti in stagione, ma più in generale in casa propria dove mancano dal lontano 27 febbraio. Una data che Domenico Toscano e i suoi uomini sperano di rimuovere al più presto dalla propria testa con il risultato pieno possibilmente accompagnato da una prestazione convincente.

Dopo il pranzo in gruppo a mezzogiorno, D’Angelo e compagni si sono recati allo stadio per sedersi tra i banchi della sala stampa, dove ad attenderli c’era il presidente della Lega Serie B Andrea Abodi insieme al suo staff. Calciatori biancoverdi a lezione di rischi legati alla frodi sportive con riguardo alla piaga delle scommesse che ha interessato il mondo del calcio italiano negli ultimi anni.

Dai banchi di “Regoliamoci” (questo il nome del tour organizzato dalla Lega di B) alla lezione di tattica di Toscano che intensificato i preparativi del match con la Pro Vercelli rigorosamente in trincea come accaduto già ieri. Il tecnico calabrese avverte la tensione e l’importanza della posta in palio di sabato che dovrà arrivare attraverso le giuste scelte di formazione.

Una di queste dovrebbe riguardare la titolarità di Daniele Verde, la prima assoluta in campionato dopo quella di Tim Cup a Bassano del Grappa. Il talentuoso fantasista scuola Roma dovrebbe posizionarsi in mediana nel ruolo di interno sinistro con D’Angelo e Omeonga a “coprirgli” le spalle (Lasik potrebbe essere al massimo pronto per uno spezzone di gara). Novità obbligata invece a sinistra dove Asmah va verso il forfait con Crecco di nuovo in rampa di lancio.

Tutto confermato in difesa dove Gonzalez e Diallo agiranno ai lati di Djimsiti, quest’ultimo assente nella gara successiva di Perugia insieme a Radunovic per via degli impegni con la Nazionale. A loro Toscano chiede maggiore attenzione sulle palle inattive. In attacco non è da escludere la sorpresa accanto ad Ardemagni visto che sia Bidaoui  sia Camarà scalpitano per una maglia da titolare.