Automotive, a Nusco una newco italo-tedesca: 150 assunzioni e investimenti per 52 milioni

Automotive, a Nusco una newco italo-tedesca: 150 assunzioni e investimenti per 52 milioni

1 Settembre 2020

Alpi – Quarantamila metri quadrati, di cui 14.000 coperti; 150 tra tecnici e operai che verranno formati con stage in Italia e in Germania; 5 linee produttive completamente automatizzate; 10 macchine per ogni linea per un investimento totale di 52 milioni di euro e un fatturato a regime di circa 70 milioni di euro. Sono questi i numeri, importanti e di grande prospettiva, del piano quinquennale di un’operazione di tutto rispetto che sta per vedere la luce in Alta Irpinia.

Nasce “Sai”, Schlote Automotive Italia, newco protagonista di una eccezionale convergenza di investimenti italiani ed esteri di importante rilevanza tecnologica nel campo dell’automotive. Tre i gruppi coinvolti nella joint venture che si insedieranno nel polo industriale di Nusco.

Si trata di Schlote, gruppo leader nelle lavorazioni meccaniche di precisione e componenti per telai e trasmissioni di auto, con sede ad Harsum in Germania; BOHAI TRIMET, società tedesca del gruppo cinese BAIC, specializzata nella produzione di componenti per il comparto automotive; Sirpress, azienda italiana del gruppo Sira Industrie, leader nella produzione di stampi e getti pressofusi in alluminio per automotive.

Per conto di BOHAI TRIMET, S.A.I. eseguirà le lavorazioni meccaniche sui getti pressofusi realizzati da Sirpress che confluiranno negli stabilimenti Magna PT a Bari, per essere sottoposti ad assemblaggio e distribuzione alle principali case automobilistiche. 

La presentazione ufficiale si terrà domani, mercoledì 2 settembre alle ore 11 nella suggestiva cornice dell’Abbazia del Goleto (www.goleto.it) a Sant’Angelo dei Lombardi, a rimarcare ancora una volta il fondamentale rapporto con il territorio, il legame con la storia e le radici e la proiezione delle idee verso il futuro.