Autogol da comiche della Vibonese: è Natale anche per l’Avellino

Autogol da comiche della Vibonese: è Natale anche per l’Avellino

23 Dicembre 2020

di Claudio De Vito. Questa volta il regalo di Natale lo scarta l’Avellino dopo averlo ricevuto dalle mani della Vibonese. 1-0 al Partenio-Lombardi in favore dei lupi con il minimo sindacale, quanto basta per trascorrere le feste al terzo posto in classifica e guardare con ottimismo al mercato e al prosieguo della stagione.

Lupi per la prima volta con Maniero e Bernardotto dall’inizio e proprio loro timbrano le prime chance biancoverdi al 5’ e al 10’: incornata di poco alta su corner corto per l’ex Pescara, break con destro strozzato dal limite per l’ex di turno.

La Vibonese incassa ma reagisce al 22’ quando Ciotti scappa a destra e crossa sul secondo palo dove Berardi sbuca alle spalle di Miceli impegnando Forte al riflesso in angolo. Meno impegnativo poco dopo l’intervento sul destro dalla distanza di Tumbarello: sicura la presa centrale. Avellino di nuovi avanti alla mezz’ora: Maniero ubriaca tutti al limite e premia l’inserimento di Bruzzo che si fa ipnotizzare da Marson sul palo vicino.

Nulla da fare nel primo tempo ed allora ad inizio ripresa ci vuole una rimessa laterale per sbloccare il punteggio. Rocchi va alla battuta lunga dalla destra, Vitiello svetta all’altezza del lato corto dell’area piccola ma scavalca Marson con la sfera che si insacca sul lato opposto. È l’episodio che decide il match e delinea l’altalena perfetta post Covid della Braglia band: 8 gare, 4 vittorie al mercoledì e 4 sconfitte di domenica.

Avellino-Vibonese 1-0, il tabellino

Marcatori: 8’ st aut. Vitiello.

Avellino (3-5-2): Forte; Rocchi, Miceli, L. Silvestri; Adamo, Rizzo (7’ st M. Silvestri), D’Angelo, Bruzzo (7’ st Burgio, 44’ st Dossena), Tito; Bernardotto (20’ st Fella), Maniero (20’ st Santaniello).

A disp.: Pane, Leoni Errico, Nikolic. All.: Braglia.

Vibonese (3-5-2): Marson; Sciacca, Redolfi, Mahrous (33’ st Plescia); Ciotti, Laaribi, Vitiello (33’ st Prezzabile), Tumbarello (27’ st La Ragione), Rasi; Berardi (40’ st Spina), Parigi.

A disp.: Mengoni, Falla, Leone, Ambro, Di Santo, Montagno, Riga. A disp.: Galfano.

Arbitro: Natilla di Molfetta. Assistenti: Lalomia di Agrigento e Galimberti di Seregno.

Note: ammoniti Rizzo, Vitiello, Redolfi per gioco scorretto.