Auto diretta al Laceno bloccata dalla neve, a bordo anche una bimba

0
8

In data 28.01.2016 alle ore 19:10 giungeva alla centrale operativa della Polizia Municipale segnalazione e richiesta di intervento per un’auto rimasta bloccata, nel territorio del Comune di Lioni, in alta montagna sulla strada di collegamento Lioni – Laceno.

La squadra di Pronto intervento della Polizia Municipale, coordinata dal  Comandante dott. Giuseppe Aiello si portava immediatamente sul posto lungo la ex SP 368, dopo aver percorso l’intero tratto, ingombro di neve e ghiaccio, fino ai confini del Comune di Bagnoli, non rinveniva alcun veicolo, anche se erano evidenti tracce del transito di autovettura. Le ricerche si protraevano anche oltre confine tanto che a circa 800 metri, nel territorio del Comune di Bagnoli, veniva rinvenuta una vettura – berlina alfa romeo – rimasta bloccata nel mezzo della carreggiata con all’interno una coppia di giovani genitori con la propria bambina di 8 anni provenienti dalla provincia di Brindisi e diretti a Laceno. Il conducente della vettura riferiva di aver seguito il navigatore per raggiungere la nota località sciistica e di non essersi accorto dei cartelli posti all’inizio della strada, dal Comune di Lioni, che ne segnalava la chiusura proprio per la presenza di neve e ghiaccio.

Precisava inoltre di essere riuscito a raggiungere la località fino a detto punto in quanto munito di catene che però  si staccavano dalla vettura  rendendo impossibile la ripresa della marcia e restando bloccato sin dalle ore 17 precisava di aver seguito il navigatore e di non conoscere minimamente i luoghi ed i relativi pericoli. Proprio a causa della chiusura della strada in entrambe le direzioni sia da parte del Comune di Lioni sia da quello di Bagnoli, nel tratto in questione non passavano altri veicoli e quindi i malcapitati restavano isolati nella vettura per diverse ore. La Polizia municipale, giunta sul posto  con grande difficoltà, riusciva a sbloccare l’auto e fatti salire i passeggeri, a bordo del veicolo 4X4 in dotazione al Comando, accompagnava alle ore 20:30 i malcapitati fino al centro abitato di Lioni per metterli in condizione di raggiungere in sicurezza il lago Laceno. Il pronto intervento degli operatori della Polizia municipale ha permesso che la vicenda si chiudesse con un lieto fine ricevendo i ringraziamenti degli interessati in particolare della bambina, entusiasta dell’avventura vissuta.

fonte foto: Laceno.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here