Atripalda, UdC e Giunta. SeL: “Tanto tuonò che non piovve”

0
4

Atripalda – “Tanto tuonò che non piovve! Abbiamo assistito alla messa in scena dell’ennesimo scontro dai toni violenti in un solo anno di vita dell’amministrazione. Lo scontro si è concluso naturalmente senza vincitori né vinti e nessuno , proprio nessuno, si aspettava un esito differente”. Così in una nota il circolo SeL di Atripalda.

“Tutti hanno infatti ormai capito che i componenti della maggioranza sono costretti a convivere pur volendo fare volentieri a meno l’uno dell’altro, perché la fine del nemico-alleato comporterebbe anche la fine delle proprie ambizioni o del proprio personale disegno di potere! E allora , pur di conseguire i propri disegni che con la buona amministrazione di Atripalda e l’interesse dei cittadini nulla hanno a che vedere, meglio continuare a convivere guardandosi in cagnesco e tirandosi ogni tanto uno sgambetto a scopo intimidatorio. In questo panorama la balla della promessa di maggiore collegialità per chiudere la crisi è anche offensiva per l’intelligenza dei cittadini. Non possiamo infine, per un fatto di coscienza, che fare l’ennesimo appello al PD (anche se sappiamo che cadrà nel vuoto): abbandoni questa brutta esperienza se vuole dimostrare di avere a cuore la politica pulita e trasparente che esigono i tanti cittadini che ancora lo votano!”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here