Atripalda – Piazza Umberto I, Moschella attacca Rega

0
100

Atripalda – Ritardano i lavori di restyling di piazza Umberto I. Nessuno sa, quando e come, ruspe, betoniere e operai, sventreranno il cuore della ridente cittadina del Sabato. Rimane top secret la data dell’inizio dei lavori. Sulla questione interviene il consigliere di opposizione, Emilio Moschella, in quota Udeur: “Nonostante l’amministrazione abbia portato a termine l’intero iter procedurale per l’avvio dei lavori di rifacimento della piazza, ad oggi, il tutto resta un grande punto interrogativo. Non è stata fissata alcuna data precisa che annunci le operazioni di sgombero dell’area”. E intanto si sollevano le prime proteste. La cittadinanza, ma soprattutto negozianti e commercianti, temono che i lavori di riqualificazione della piazza possano coincidere col periodo natalizio. “Se l’opera di rimaneggiamento dovesse collimare con l’inizio delle festività natalizie in città sarebbe il caos. La nostra economia è già fortemente in crisi e il commercio è in decadenza. Questi lavori rappresenterebbero un ulteriore danno ai nostri rivenditori che vedranno la loro attività frenata dalla cantierizzazione del perimetro”. Ma ci sarebbe anche un altro problema, “trascurato dall’amministrazione Rega”. “La nuova struttura del cimitero comunale(rimodernato da poco) non presenterebbe idonee attrezzature per la fruizione da parte di diversamente abili. Già l’ingresso, con la rampa di scalini, ostacolerebbe i portatori di handicap. E non solo. Non esisterebbero scivoli per le sedie a rotelle, né appoggi interni. La nuova cappella, di recente costruzione, nonostante sia dotata di ascensori, sembrerebbe inaccessibile a queste persone. Il sindaco per il momento non mostra sensibilità per una questione tanto delicata. Eppure tra meno di un mese, verrà celebrata la commemorazione dei defunti”. (di Marianna Marrazzo)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here