Atripalda-Iaione in tour nelle periferie: “Voce a tutti i cittadini”

0
5

La lista “Al Centro per Atripalda”, del candidato a sindaco Arturo Iaione, prosegue il suo viaggio tra i quartieri della Città del Sabato. Domani programmi ed impegni della campagna elettorale, si incontreranno con le esigenze degli abitanti di Via Tiratore a partire dalle 20.00. L’avvocato Iaione nel corso dei suoi interventi, continua a dare voce ai cittadini delle periferie stimolando il dibattito e la partecipazione. Al centro della discussione c’è come sempre il programma di governo, la premessa è quella di un’amministrazione sempre presente fra la gente, tanti sono i punti programmatici. Tra questi l’attenzione costante alle periferie: la candidata Emilia Coppola, ex consigliere comunale, torna alla politica attiva dopo una pausa di cinque anni per rilanciare il ruolo dei quartieri: “La passata amministrazione ha fatto poco o nulla per le contrade rurali e le periferie, noi siamo decisi ad essere presenti”. Lo stesso candidato a sindaco Arturo Iaione, punta molto sulla questione: “Le periferie devono essere ascoltate, le proposte che arrivano dal basso se meritevoli, vanno finanziate dal Comune e se necessario anche col concorso del privato”. Due temi che interessano da vicino Contrada Santissimo e via Tiratore ma in generale tutta la città, sono il mercato ed il fiume Sabato. “Al mercato del giovedì occorre dare una sistemazione definitiva – ha dichiarato Iaione – gli impegni assunti per una presenza temporanea della fiera a Contrada Santissimo vanno rispettati”. Tante idee e proposte per il fiume Sabato: “È necessaria una maggiore azione di controllo sugli scarichi e la captazione delle acque in collaborazione con i Comuni a monte. Ma oltre alla riqualificazione, abbiamo anche in programma diverse proposte per il rilancio. L’idea è di abbellire le sponde del fiume con piante ornamentali rampicanti tese da un capo all’altro, così si favorisce la rinaturalizzazione senza spendere cifre faraoniche. In collaborazione con il Coni, inoltre, si sta valutando la possibilità di creare un piccolo sbarramento per aumentare il livello delle acque tra i due ponti principali nel tratto di via Fiume: il fine è di consentire al nostro corso d’acqua di ospitare attività sportive, dal canottaggio alla pesca, affinché il Sabato torni ad essere un simbolo della città di cui andare fieri”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here