Ato Rifiuti, il PD di Avellino chiede il rinvio

0
20

Dodici consiglieri del Pd al Comune di Avellino chiedono al sindaco Paolo Foti di farsi portavoce della richiesta di rinvio dell’assemblea all’Ato Rifiuti, prevista per domani alle ore 9,30 a Palazzo di Città.

La missiva porta la firma di Amodeo Silvia, Arace Nadia, Cucciniello Mario, Cucciniello Salvatore, Di Iorio Francesca, Festa Gianluca, Genovese Antonio, Giacobbe Giuseppe, Medugno Francesca, Nargi Laura, Negrone Giuseppe, Petitto Livio. Mancano all’appello, dunque, Lorenzo Tornatore, Adriana Percopo, Franco Russo, Ida Grella e Gerardo Melillo.
L’ultimo summit dei sindaci del Pd ha già deliberato per la candidatura del sindaco di Montoro Mario Bianchino a presidente dell’Ato.

Questo il testo della missiva dei ’12’:

I sottoscritti consiglieri comunali alla luce del documento licenziato dal gruppo PD il giorno 22 gennaio u.s. relativo agli indirizzi che il costituendo ATO dovrà seguire nella gestione del ciclo integrato dei riufiti, chiedono a te Sindaco il rinvio della seduta di insediamento della conferenza d’Ambito prevista per il 30 gennaio p.v., in mancanza di precisi indirizzi stabiliti dalla Direzione Provinciale del PD sul tema, come da noi più volte e da tempo richiesto. Ad ogni modo precisano che prima della elezione dei vertici dell’ATO è indispensabile che TU, considerato la centralità del ruolo del Comune Capoluogo, faccia porre a votazione dall’Assemblea gli indirizzi gestionali relativi al ciclo integrato dei rifiuti così come stabiliti a maggioranza dal gruppo PD. Al momento, infatti, sottolineiamo che l’unico legittimo mandato politico-amministrativo conferitoTi sulla gestione dell’ATO è quello licenziato dal nostro gruppo consiliare il 22 gennaio u.s.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here