Aste Ok, Tribunale in camera di consiglio la sentenza potrebbe arrivare già domani

0
2804

AVELLINO- Un processo ricco di colpi di scena non poteva che riservarne uno finale. La sentenza prevista per il tre maggio nel processo Aste Ok arriverà già nelle prossime ore, quasi sicuramente domani. Al termine della lunghissima udienza di oggi, infatti, dopo la conclusione dell’arringa “fiume” del penalista Roberto Saccomanno, il pm antimafia Henry Jhon Woodcock ha annunciato di voler depositare una memoria che però conteneva anche una serie di repliche alle arringhe difensive dei legali nelle ultime udienze. Circostanze che è stata stigmatizzata dai difensori presenti, che hanno eccepito la impossibilità nei tempi di poter produrre repliche scritte alla stessa documentazione del pubblico ministero. Alla fine il pm antimafia Woodcock, anche per non creare un danno alle altre parti, i difensori assenti, ha deciso di rinunciare alle repliche. Così il Collegio presieduto dal giudice Roberto Melone e dal giudici a latere Gilda Zarrella e Vincenza Cozzino, ha deciso di ritirarsi in camera di consiglio per decidere sulla sentenza.