Aste ok, Riesame: cade un’accusa per un 41enne

Aste ok, Riesame: cade un’accusa per un 41enne

26 Novembre 2020

di AnFan – Aste ok, primi esiti dei Riesami. Si tratta dei ricorsi, presentati da alcuni imputati, arrestati nell’indagine dell’Antimafia di Napoli, in un filone dell’indagine principale sul Nuovo Clan Partenio. Il 41enne di Atripalda, difeso dagli avvocati Danilo Iacobacci e Maria Grazia Pagano, è rimasto ai domiciliari, ma si è visto ridurre delle accuse. Facciamo il punto.

I giudici non hanno revocato la misura cautelare, ma è stata annullata una ipotesi di reato relativa a una turbativa d’asta, in linea con quanto richiesto dai difensori in una memoria difensiva. E’ rimasta in piedi un’altra contestazione. Il quadro accusatorio è, però, migliorato per l’indagato.

La questione delle turbative d’asta, ipotizzate dagli inquirenti, è centrale nell’indagine degli inquirenti napoletani. Viene ipotizzata una ingerenza del gruppo criminale nello svolgimento di alcune procedure all’incanto. Oggi potrebbe arrivare la decisione per la posizione giudiziaria di un indagato di Montoro.