Assessore in manette per spaccio di cocaina, revocata nomina e deleghe

0
9

Tratto in stato d’arresto nel pomeriggio di sabato da parte dell’Arma dei Carabinieri della Compagnia di Montella con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un noto assessore al Comune di Chiusano San Domenico.

Il 30enne in questione è stato sorpreso con cinque dosi di cocaina, opportunamente sigillate, contenente ognuna un grammo della sostanza, inoltre il giovane possedeva un altro etto della medesima sostanza nella tasca del bomber, insieme a 605 euro in contanti.

Una notizia che ha lasciato interdetto il sindaco del borgo irpino Carmine De Angelis che, già dal pomeriggio di ieri, ha provveduto alla revoca dell’assessorato e delle deleghe a carico dell’uomo.

Oltre alla delega alle funzioni in materia di ambiente, personale, manutenzione, politiche giovanili e sport, l’uomo era anche rappresentante del Comune stesso in seno alla Comunità Montana e all’Ente Parco.

“Da tempo era maturato il venir meno del rapporto di fiducia in merito al nominato Assessore a perseguire gli obiettivi amministrativi fissati nel programma mandato”: si legge nel decreto di revoca firmato dallo stesso sindaco De Angelis.