Aspettando il Giro d’Italia Atripalda “apre” il fast food dell’antica Roma nel centro storico

0
1284

Sta per scoccare la primavera ad Atripalda. Aspettando il Giro d’Italia di mercoledì 10, ecco “serviti” tre giorni – 5, 6 e 7 maggio – assolutamente da non perdere.

L’appuntamento è con “Termopolio”, il cui nome prende spunto dal “thermopolium”, ovvero un luogo di ristoro in uso nell’antica Roma, dove era possibile acquistare e consumare bevande calde e a volte anche cibo pronto per il consumo. Dunque Atripalda sulle orme del passato e dell’antico street food di epoca romana.

Porte aperte alla convivialità, alla musica e alla cultura con orario continuato dalle 19 a mezzanotte. Ventuno le postazioni previste, tra ristoratori e cantine, che presenteranno le loro proposte con piatti tradizionali rivisitati in chiave moderna, accompagnati dalla migliore selezione di vini locali e birre artigianali. Tante belle sorprese.

Spazio al pane cunzato, alla pizza con l’erba e al panino con la polpetta, ad esempio, grazie allo stand di “Capaldo il Fornaio”, l’azienda che vanta una lunga tradizione nella produzione artigianale del pane. Dal salato a dolce con Cliquot le cafè, Bar Pasticceria Gelateria che presenterà il meglio della propria produzione, offrendo ai partecipanti l’opportunità di assaggiare il famoso babbà, la sfogliatella e la zeppola fritta. Tante anche le proposte per gli amanti del buon vino.

Ad organizzare l’evento “Visit Irpinia” , una start up molto dinamica e conosciuta sul territorio campano, che ha al suo attivo diverse kermesse di successo, una su tutte “Irpinia Mood”.

Cibo e buona musica. E’ il binomio perfetto della tre giorni di “Termopolio”. E così, mentre si potranno assaggiare un buon panino con la mortadella affiancato da una Peroni possibilmente fresca, grazie all’Antica Rosetteria di Avellin, oppure i fritti misti di “Verdebasilico” o, ancora, Cecatielli con patate, pancetta croccante e fonduta di provola di “Jammo addò Sandrissimo”, tra i vicoli del centro storico sono pronte a risuonare anche le note.

“L’evento che avrà inizio domani – sottolinea l’assessore Antonio Guancia – ci sembra assolutamente coerente per Atripalda, il centro storico e l’identità della città. Aspettiamo tante persone, sarà una grande festa”.

“Sarà anche l’occasione per ammirare tutta Atripalda in rosa: uno spettacolo”, dice l’assessore Gianna Parziale.