Asl Avellino, D’Acunto (Cgil): “Sistema organizzativo impazzito”

0
4

Avellino – “Quello dell’Asl di Avellino è un sistema di gestione e organizzazione del personale e dei servizi impazzito”. Così il numero uno della Cgil Fp Marco D’Acunto in mattinata durante la conferenza stampa convocata presso la sede avellinese della Cgil. Il rappresentante sindacale non ha usato giri di parole per descrivere quella che a suo dire rappresenta “… un problema di tutela dei lavoratori e della salute pubblica”. A dar man forte alla denuncia di D’Acunto le recentissime dichiarazioni del subcommissario Morlacco ad Ariano (“… l’Atto Aziendale presenta delle criticità. Predisporrò una verifica e darò delle prescrizioni”) che per D’Acunto “… rafforzano la battaglia della Cgil Fp. Attendiamo adesso – ha detto – atti concreti come le dimissioni del manager Florio e l’immediata convocazione delle parti sociali per ridiscutere dell’organizzazione dell’azienda”.

L’occasione è stata per D’Acunto quella di mettere sotto la luce dei riflettori, carte e delibere alla mano, una serie di “disservizi” che vanno dal trasferimento di due lavoratori da Bisaccia ad Ariano e Avellino all’assunzione di assistenti amministrativi impiegati come hostess, dal caso De Carluccio all’attività intramoenia dei medici dell’Asl Avellino, fino agli episodi che hanno interessato i dipartimenti di salute mentale di Solofra e S. Angelo dei Lombardi. “Siamo di fronte ad un sistema organizzativo totalmente bocciato”, ha concluso D’Acunto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here