Arrestato spacciatore di crack ad Avellino, Iannuzzi: “Non era mai successo”

0
77

Renato Spiniello – Allarme crack ad Avellino. Ieri sera il blitz effettuato dagli Agenti di Polizia della Squadra Mobile guidati dal vice questore Elio Iannuzzi all’interno dell’abitazione di un 53enne a Rione Parco, nella periferia cittadina.

I dettagli dell’operazione sono stati svelati stamane in conferenza stampa presso la Sala Manganelli della Questura. In casa l’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine per reati di spaccio, deteneva 40 grammi della droga che brucia il cervello, alcuni bilancini di precisione e 2800 euro in contanti. La perquisizione è scattata solamente al termine di attenti servizi di osservazione e controllo.

“Non si era mai verificata un’operazione che avesse portato al sequestro di crack – ha sottolineato sconcertato Elio Iannuzzi – è più pericolosa della cocaina perché ha effetti immediati e provoca gravi danni al sistema nervoso. Una novità che crea allarme in città, ma devo complimentarmi con i miei uomini per l’operazione svolta. I controlli, messi in atto dal questore Botte per un Natale sicuro, proseguiranno anche nei prossimi giorni”.