Arredo urbano del Corso, lunedì apertura buste e addio gazebo

Arredo urbano del Corso, lunedì apertura buste e addio gazebo

31 Ottobre 2017

Marco Imbimbo – Il salotto buono della città si prepara a salutare definitivamente quell’arredo urbano che, fin dalla sua installazione, ha fatto storcere il naso agli avellinesi. Tra i gazebo ribattezzati “docce” e le sedute meglio definite come “tombe” quasi nessuno, in città, ha mostrato soddisfazione per quella scelta operata a suo tempo dall’amministrazione Galasso.

Ma il Corso si prepara a voltare pagina. Il settore Urbanistica del Comune ha da tempo pianificato quello che sarà il nuovo arredo urbano del Corso con aiuole, alberi e sedute. Un totale di 14 postazioni che renderanno il salotto buono più ricco di piante e colori.

L’intervento è stato già messo a bando a cui hanno partecipato 20 imprese e, in questi giorni, gli uffici comunali preposti stanno valutando le offerte pervenute. Già lunedì prossimo potrebbero essere aggiudicati i lavori che dovrebbero poi partire a stretto giro.

Il primo passaggio riguarderà la rimozione dei gazebo che affollano il Corso. Le strutture verranno trasferite in altri punti della città come Parco Santo Spirito e Contrada Bagnoli. Successivamente si passerà alla realizzazione del nuovo arredo urbano e, nel giro di pochi mesi, finalmente il Corso avrà il suo nuovo volto.