Ariano Irpino, continua il tour di Franza

Ariano Irpino, continua il tour di Franza

2 Settembre 2020

Fitta giornata di lavoro, quella di ieri, per Enrico Franza, che ha incontrato la cittadinanza del popoloso rione Martiri e di contrada Camporeale. Nei due appuntamenti il candidato sindaco ha toccato i primi punti del suo programma, ripartendo dalle motivazioni, di ordine morale, che lo avevano portato alle dimissioni. “Aver fatto un passo indietro, come dettato dalla morale individuale, ha significato un passo in avanti per la città” ha spiegato, sottolineando la necessità di ripartire da una politica per il cittadino e non per l’esercizio smodato del potere. Ampio risalto al discorso legato alle infrastrutture, in particolare al rilancio del progetto della strada Manna-Camporeale, bloccato ormai da diciotto anni, ma anche necessità di restare vigili e presenti intorno al progetto della stazione Hirpinia, vera occasione di rilancio delle zone interne, con Ariano che deve assumere un ruolo chiave all’interno dell’Area Vasta. Nel programma elettorale un ruolo di spicco assume, come ha spiegato, l’Ospedale Frangipane, la cui promozione a DEA di Primo Livello non solo costituisce un passo fondamentale per la tutela della salute dei cittadini, ma rappresenta una delle potenzialità per restituire il ruolo di centralità alla città di Ariano. La cui valorizzazione passa necessariamente attraverso la cultura (ribadita l’importanza del progetto Erasmus, frutto della sua precedente esperienza amministrativa) e l’implementamento della vocazione agricola del territorio, mediante l’istituzione di una “banca della terra”, ma anche favorendo iniziative consortili, promuovendo incontri tra produttori e consumatori (centrale in tal senso il progetto di istituire una consulta delle attività produttive), concedendo lotti dell’area PIP di Camporeale mediante agevolazioni economiche. Al fianco di Enrico Franza alcuni dei candidati delle liste collegate. Michela Cardinale (Movimento Cinque Stelle) ha evidenziato la necessità di dare un contributo fattivo e di mettere i giovani al centro del programma politico, stesso argomento toccato da Grazia Vallone (Democratici per Ariano), che non ha dubbi sulla necessità di sostenere le nuove generazioni nelle opportunità didattiche e di ingresso nel mondo del lavoro. Motivazioni che trovano riscontro anche nella posizione di Giuseppe Lo Conte (PSI), che ha auspicato la non interruzione del discorso intrapreso durante la breve esperienza pregressa di Franza alla guida della città. Creare una congiunzione tra passato e presente, recidendo però le logiche che hanno caratterizzato gli ultimi anni, è il punto cruciale affrontato da Virgilio Prebenna (Ariano Futura). Più concentrato sul territorio l’intervento di Federica Melito (PSI) che ha lanciato l’idea di promuovere contrada Camporeale come base per la costituzione di una filiera produttiva del latte, e di Giovambattista Capozzi (Movimento Cinque Stelle), che ha proposto la destinazione dell’ex macello di Camporeale alla creazione di un polo ortofrutticolo, dove concentrare la valorizzazione dei prodotti tipici. Per Laura Cervinaro (Democratici per Ariano), vice di Franza nella passata esperienza alla guida della città, è fondamentale “rimettersi in gioco” mediante l’attuazione di una seria politica di pari opportunità, senza privilegiare nessun cittadino. L’oculatezza nella gestione dei fondi e degli investimenti è il punto di rottura che la coalizione deve avere rispetto alle passate amministrazioni, che secondo Pasqualino Molinario (Ariano Futura) hanno danneggiato fortemente la città, generando anche la perdita di molti servizi fondamentali per il territorio, con la conseguente creazione di sacche di indigenza all’interno della popolazione. Questa sera Enrico Franza incontrerà i cittadini in Contrada Frolice (ore 19,30, piazzale della chiesa) e presso il piazzale della Stazione (ore 21,00).