Ariano I., petizione popolare contro chiusura Tribunali minori

0
3

Ariano Irpino – Prosegue l’impegno del Comune di Ariano per raccogliere firme contro la chiusura dei tribunali minori. Oltre che tutti i giorni presso gli Uffici Anagrafe, i cittadini potranno sottoscrivere la petizione popolare domenica mattina (7 ottobre) in piazza Garibaldi. Sarà, infatti, posizionato un punto di raccolta firme, a cura degli uffici comunali competenti, all’ingresso del Palazzo degli Uffici, in modo tale che i cittadini, anche nel corso della passeggiata domenicale, avranno modo di apporre la propria firma. E’ importante portare con sé un documento di riconoscimento. Resta fermo e sentito l’invito da parte del Sindaco Antonio Mainiero e dell’intero Consiglio comunale a partecipare alla sottoscrizione. L’iniziativa, lanciata a livello nazionale dall’Ordine degli Avvocati di Montepulciano insieme allo stesso Comune della provincia di Siena, si pone l’obiettivo di promuovere la proposta di legge di iniziativa popolare sulla riforma della geografia giudiziaria per evitare la chiusura dei Tribunali minori prevista con l’approvazione da parte del Governo del Decreto Legislativo del 7 settembre 2012, n° 156, “Nuova organizzazione dei tribunali ordinari e degli uffici del pubblico ministero” e ne dispone la chiusura entro un anno dalla pubblicazione del provvedimento sulla Gazzetta Ufficiale. Il provvedimento, secondo il Comitato promotore, “è una misura illogica in quanto non attribuisce maggiore efficienza della giustizia, anzi, ingolfa i Tribunali già sovraccarichi di lavoro, e tantomeno consente di effettuare risparmi economici, sia per necessità di dotarsi di nuovi spazi, sia scaricando i costi indotti alla cittadinanza. La proposta di legge di iniziativa popolare, ridisegnando la geografia giudiziaria, “salverebbe” in nome dell’efficienza alcuni tribunali”. Impegnate nella sottoscrizione molte altre città, che pure si son viste sopprimere il Tribunale. Si punta a raccogliere almeno 50mila firme. Il Consiglio comunale di Ariano, nell’ultima seduta e su proposta del Sindaco, ha deciso di partecipare alla sottoscrizione; già invitati altri 28 comuni del circondario a fare altrettanto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here