Ariano al voto, Cusano presenta la sua lista: “Basta minacciare i miei candidati”

0
24

“Sono sconvolto e voglio denunciare attraverso la stampa cosa sta accadendo: alcuni dei miei candidati consiglieri stanno subendo delle pressioni da alcuni avversari. Se non terminano sarò costretto a prendere le vie legali”. Così il candidato sindaco della Lega, Generoso Cusano accende una miccia nella campagna elettorale sul Tricolle.

Generoso Cusano spiega poi come intende governare la città: “Io sono il candidato sindaco della gente e mi impegnerò per far risplendere Ariano. Lavorerò per far tornare il tribunale e per risolvere tanti altri problemi” annuncia.

All’incontro erano presenti i leader locali e provinciale del partito di Salvini e del nuovo Psi. C’era Sabino Morano, Pasquale Vecchia, Pasqualino Santoro, Ettore De Conciliis, Antonio Loffredo e per il nuovo Psi, Antonio Volpe. Presente al tavolo, anche la candidata alle Europee Emma Staine.

“E’ l’inizio di una battaglia nuova condotta dal popolo contro la casta” dichiara Morano e su questo concetto si snoccioleranno anche i successivi interventi. Dunque un ritorno alle priorità arianesi attraverso gli interventi della capolista Sara Pannese, unico volto noto della politica locale nella lista. E sull’amministrazione Gambacorta l’aspirante fascia tricolre dichiara: “Come non giudicarla negativa. Neanche a capo della Provincia è riuscito a risolvere il problema Manna-Camporeale eppure ci sono 35milioni di euro inutilizzati che potrebbero essere usati nelle periferie e nel centro storico. E invece si è preferito spendere 12 milioni per l’ex Giorgione, senza tener conto delle priorità”.

Il candidato sindaco della Lega conclude poi affermando: “Noi siamo stati coerenti e questo dimostra che siamo l’unica vera alternativa”.