Antonio Coppola cittadino onorario di Mercogliano

0
33

“Per l’esemplare affezione, interessamento ed attaccamento verso la Città di Mercogliano, professati e perseguiti con ostinazione ed orgoglio, e per il tangibile contributo offerto, in maniera spontanea e volontaria, nel settore dei trasporti, del turismo e dello sport”. Con questa motivazione il Consiglio comunale di Mercogliano ha votato, all’unanimità, la delibera di conferimento della cittadinanza onoraria ad Antonio Coppola, Presidente dell’ACI Campania.   

Il riconoscimento, consistente in una pergamena finemente incorniciata, gli è stato consegnato dal Sindaco Vittorio D’Alessio nel corso di una cerimonia svoltasi presso il Palazzo Abbaziale di Loreto a Mercogliano. “Sono onorato ed orgoglioso per questa onorificenza, anche perché autenticamente democratica essendo stata decisa, all’unanimità, dall’intero Consiglio comunale che ringrazio con profonda gratitudine” ha dichiarato Coppola che ha aggiunto “spero di meritare quest’attestazione di stima anche nel futuro”.

La cerimonia presieduta dal Cardinale Crescenzio Sepe è stata occasione di un significativo dibattito sulla sicurezza stradale al quale hanno partecipato, oltre al padrone di casa, l’Abate di Montevergine e di Assisi Don Riccardo Luca Guariglia, l’Assessore regionale alla sicurezza della Campania Mario Morcone, in rappresentanza del Governatore Vincenzo De Luca, il Vescovo di Cerreto Sannita, Telese e Sant’Agata dei Goti Mons. Giuseppe Mazzafaro, il Procuratore Generale di Napoli Luigi Riello, ed il Consigliere della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nonché Segretario Generale dell’ACI, Gerardo Capozza. 

Tutti testimonial del “Club dei tifosi della legalità”, la campagna di sensibilizzazione ideata da Coppola, sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica e con la benedizione del Papa, per promuovere e valorizzare la cultura della “mobilità responsabile”, che coniuga il diritto alla mobilità, con il primario diritto alla vita, in termini di sicurezza stradale e rispetto dell’ambiente.

Alla manifestazione, che si è aperta con l’inno nazionale cantato dalla musicista Simona Ciampi accompagnata dal maestro Luis Di Gennaro, sono intervenuti fra gli altri, il Procuratore della Repubblica di Avellino Domenico Airoma, il Presidente del Tribunale di Napoli Elisabetta Garzo, il Comandante provinciale dei Carabinieri di Avellino Col. Luigi Bramati, il Vice Prefetto di Avellino Franca Fico, il Questore Maurizio Terrazzi, i sindaci di Benevento Clemente Mastella, di Altavilla Irpina Mario Vanni, di Pannarano Vincenzo Pacca, di Pietrastornina Amato Rizzo, di Roccabascerana Roberto Del Grosso, di Sant’Angelo a Scala Carmine De Fazio, di Sant’Angelo all’Esca Attilio Iannuzzo, e di Summonte Pasquale Giuditta, il Dirigente responsabile della Protezione Civile della Campania Claudia Campobasso, il Coordinatore degli istituti zooprofilattici sperimentali italiani Antonio Limone, il Direttore delle Relazioni esterne del Dipartimento di pubblica sicurezza della Polizia di Stato Mario Viola, il Capitano della Guardia di Finanza Angela Piscitelli, il Presidente dell’Ente Parco Francesco Iovino, il Presidente dell’Istituto di Cultura Meridionale Gennaro Famiglietti, il  Direttore Generale dell’Asl di Avellino Maria Morgante, il Direttore del TGR-RAI Campania, Antonello Perillo, il Presidente della Lega nazionale dilettanti calcio on. Cosimo Sibilia, i Dirigenti ACI Roberto Caruso e Dario Gargiulo, i Presidenti degli Automobile Club di Avellino, Benevento e Caserta, rispettivamente Stefano Lombardi, Rosalia La Motta e Raffaele De Marco, il Presidente del Movimento Cristiano Lavoratori Michele Cutolo, il Presidente dell’ITS Giuseppe Bruno, il senatore Cosimo Izzo, il Presidente della Consulta giuridica dell’ACI Napoli Giovandomenico Lepore ed il Generale Franco Bianco.