Anfiteatro di Avella: tutto pronto per la seconda edizione del festival “Le Dionisiache”

Anfiteatro di Avella: tutto pronto per la seconda edizione del festival “Le Dionisiache”

29 Giugno 2021

Sabato 3 Luglio, nelll’Anfiteatro romano di Avella, al via la II edizione del festival “Le Dionisiache”, ideato e organizzato dall’associazione M&N’s sotto la direzione artistica di Nicola Le Donne.

Racconta il Mondo Classico in maniera originale, coinvolgente e creativa utilizzando come teatro luoghi d’arte e cultura tra i più suggestivi al Mondo, rigorosamente di epoca greco – romana.

“Lo scopo è quello di avvicinare al mondo classico una platea di fruitori più ampia possibile, attraverso lo strumento del teatro e la magia di luoghi meravigliosi – dichiara Le Donne – Come spesso accade è nato tutto per caso: stavamo cercando il giusto luogo e il giusto format per avvicinare un pubblico vasto alle nostre passioni e provvidenziale è stato l’incontro con gli amici Vincenza Luciano, presidentessa della fondazione Avella Città d’Arte, Michele Amato e Nelly Russo, referenti di Avellarte. La loro capacità di rilanciare e promuovere un luogo meraviglioso come l’anfiteatro Romano di Avella è stata fondamentale, così come l’apporto del Presidente della Provincia, Domenico Biancardi, vero e proprio mecenate, sempre attendo all’arte e alle tematiche culturali. Ne è nato un progetto ambizioso, rivolto a un pubblico diverso, cui da sempre siamo interessati: non lo cerchiamo nei teatri il nostro pubblico, lo scoviamo nei musei, nei luoghi non teatrali, nei luoghi che vengono solitamente frequentati da un’utenza perfetta per il teatro, ma che spesso al teatro sceglie di non andare”.

Attrarre dunque un pubblico nuovo, interessato all’arte, al teatro, al racconto del bello in ogni sua declinazione. Il termine “dionisiache” si rifà al greco “Dionisie”, che indicava festività in cui il teatro, tragico e comico, veniva rappresentato ad Atene. La scelta di traslitterare il termine e mutarlo in “Dionisiache” è dettata dal riferimento allo spirito dionisiaco di Nietzsche.

Per tutti i sabati di luglio quindi l’Anfiteatro Romano di Avella diverrà scenario del festival, e ospiterà 5 spettacoli, grazie al patrocinio morale della Provincia di Avellino e del Comune di Avella e alla collaborazione di Avellarte e di Avella Città d’Arte. Collaborazione artistica, infine per Il Demiurgo, che è la realtà leader, in Campania, per quanto concerne il teatro in luoghi d’arte e cultura.

Si comincia il 3 luglio, con “Shakespeare all’Anfiteatro”: uno spettacolo che racconta il mondo greco e romano attraverso il caleidoscopio del teatro Shakespeariano: da Sogno di una notte di Mezza estate al Giulio Cesare, da Timone d’Atene a Antonio e Cleopatra le opere del bardo raccontano un punto di vista interessante sul mondo classico.