Ammortizzatori sociali, Cisl IrpiniaSannio: “Prorogarli per evitare dramma sociale”

Ammortizzatori sociali, Cisl IrpiniaSannio: “Prorogarli per evitare dramma sociale”

10 Giugno 2020

Il comunicato di Cisl IrpiniaSannio: “Si è tenuto ieri, 9 giugno, un incontro in modalità videoconferenza con l’INPS di Avellino, diventata oramai ‘modalità di confronto ’ in merito ai provvedimenti per contrastare le ricadute sociali ed economiche del contagio da Coronavirus. Tema della riunione, i necessari chiarimenti in merito
all’erogazione degli ammortizzatori sociali con causale Covid-19. All’incontro hanno preso parte la
Direttrice Regionale dell’INPS Campania, Maria Giovanna De Vivo, la Direttrice Provinciale, Giovanna
Baldi, il Responsabile Agenzia Flussi contributi, Adolfo Petruzziello, il Presidente del CIV Avellino,
Ermanno Simeone, le Organizzazioni Sindacali e Datoriali. Per la Cisl IrpiniaSannio ha partecipato
la Reggente Doriana Buonavita che ha colto l’occasione per ribadire le richieste sindacali a tutela di
tutti i lavoratori che stanno subendo le conseguenze di questa complicata situazione.

“ Ci auguriamo –dichiara Buonavita- che gli ammortizzatori sociali stanziati dall’attuale Governo
possano ricoprire tutte le situazioni di crisi sull’intero il territorio nazionale. Siamo consapevoli
delle enormi difficoltà legate al periodo di emergenza e alla inattesa mole di lavoro che l’Inps sta
smaltendo, in quanto le prestazioni a sostegno dei lavoratori sono innumerevoli, alcune delle quali
richiedono ulteriori verifiche. Ringraziamo l’Inps per l’impegno e il lavoro di questi mesi per
mettere in sicurezza i redditi di tutti i lavoratori. Possiamo quindi parlare di una fase due
caratterizzata da prudenza, protezione, prevenzione, piccoli passi, e progettazione in attesa della
copertura economica delle 9 settimane di cassa per i lavoratori. La Cisl, da sempre disponibile al
dialogo, accoglie con favore la richiesta dell’Ente di avviare un confronto proficuo e costante con
le OO.SS. , così da valutare in stretta sinergia e nell’interesse dei cittadini e dei lavoratori un percorso rapido e valido da seguire. La sburocratizzazione è uno degli obiettivi da perseguire se
vogliamo davvero dare risposte efficaci alle tante persone in difficoltà! Noi come Cisl siamo pronti
a fare la nostra parte per uscire dal baratro in cui ci ha portato la pandemia e costruire una
prospettiva di sviluppo.

I dati Istat ci mostrano purtroppo gli effetti negativi sul tessuto occupazionale dell’emergenza
sanitaria in atto. Si assiste, infatti, ad un calo sia dell’occupazione subordinata, soprattutto a termine
quale effetto delle mancate proroghe e rinnovi, che autonoma. Le fasce maggiormente penalizzate
dal mercato del lavoro sono donne e giovani che, hanno registrato le più alte percentuali di
riduzione dell’occupazione. Il blocco dei licenziamenti, la cassa integrazione e le indennità a favore
delle lavoratrici ed i lavoratori, hanno quindi avuto un ruolo fondamentale. Occorre al contempo
prorogare ulteriormente gli ammortizzatori sociali per salvaguardare i posti di lavoro ed evitare una
possibile crisi sociale –prosegue Buonavita-. Se da un lato è indispensabile velocizzare
l’erogazione del sostegno al reddito a tutti quei lavoratori che ne hanno fatto richiesta, occorre
altresì accelerare l’accesso al credito per le tantissime aziende che hanno bisogno di liquidità
scongiurando in tal modo il pericolo licenziamenti, che per ora è soltanto rinviato dal decreto ‘Cura
Italia’.

La Cisl IrpiniaSannio da sempre attenta ai bisogni di tutti i lavoratori, dei giovani , delle donne e
delle fasce più fragili colpite maggiormente da questa crisi, rinnova il proprio impegno a sostegno
del territorio, intensificando il confronto con la Politica, le Istituzioni e gli Enti preposti per definire
in modo condiviso le linee di intervento economico per un suo reale rilancio –conclude Buonavita”.