Amministrative Montemiletto, questa mattina Minichiello ha presentato “Proposta concreta”

0
1613

Anche “Proposta concreta” apre la campagna elettorale. Questa mattina a Montemiletto, presentata la lista guidata da Minichiello.

Di seguito le dichiarazioni del candidato sindaco:
“Ci sarà tanto da raccontare in questa campagna elettorale, tra progetti da realizzare, quelli già realizzati, quelli in corso che saranno portati a termine.
Tre anni fa abbiamo ereditato un comune in dissesto e, alle tante difficoltà economiche se ne sono aggiunte altre che stavamo cercando di risolvere poi, invece, tutto è stato interrotto con una azione maldestra che nulla ha a che fare con l’interesse di una comunità e con i bisogni dei cittadini. Politicamente non è stato registrato un argomento che ha determinato la sfiducia, avvenuta senza alcun confronto democratico in quanto consumatasi davanti ad un notaio.
Lo scioglimento del consiglio comunale si immagina solo qualora ricorrano questioni di gravità assoluta, ma mai lo meritava il lavoro fatto nei tre anni di amministrazione.
La comunità ha avuto un punto di riferimento certo per avviare la gestione amministrativa dopo la condizione disastrosa generata prima dal dissesto dichiarato dalla precedente amministrazione e poi dalla totale difficoltà causata dell’emergenza sanitaria che è stata gestita con il massimo impegno. Vengo accusato della mancata capacità di tenere insieme un gruppo da chi quando ha amministrato ha ricevuto solo dimissioni di deleghe da parte dei propri consiglieri, io invece sono stato tradito da persone nelle quali avevo riposto totale fiducia riconoscendo ruoli apicali all’interno dell’amministrazione, senza aver ancora compreso il motivo e l’argomento che ha determinato lo scioglimento perché non c’è stato un confronto democratico neanche in consiglio comunale.
Oggi bisogna superare le chiacchiere di chi rappresenta il “nulla” e andare avanti. Perché in questi ultimi mesi è mancata e si è sentita l’assenza dell’amministrazione comunale, in ogni ambito, scuola, gestione sanitaria, nonostante il grande lavoro svolto dal commissario prefettizio, che ha fatto in modo che Montemiletto non perdesse ciò che ha rischiato di perdere.
Abbiamo capito che non potevamo esimerci dalle nostre responsabilità e vi posso garantire che in questi mesi abbiamo lavorato affinché i progetti presentati e a cui si stava lavorando nei mesi precedenti non andassero persi e si rispettassero le scadenze. Progetti che riguardano le vere questioni su cui una comunità deve misurarsi e sulle quali chiedere il consenso ai cittadini.
Molte questioni le chiariremo nel corso della campagna elettorale. Sento di concludere con un messaggio rivolto ai cittadini: chiudere definitivamente col passato per portare a termine un percorso già avviato. L’obiettivo è avere quanto più tempo a disposizione e lavorare in modo serio con un gruppo che sintetizza valori, professionalità e competenze che possono dare un grande contributo per la crescita del nostro paese. Deve essere ben chiaro che, il giorno dopo aver vinto le elezioni, non si può pensare che sia ancora una partita aperta, ma bisogna lasciar lavorare l’amministrazione che dovrà godere di un consenso ampio per lavorare con la massima serenità.”