Alta Irpinia, controlli anti-covid: la Finanza confisca e distrugge 72mila mascherine FFP2 non a norma

0
1593

Alta Irpinia, controlli anti-covid: la Finanza confisca e distrugge 72mila dispositivi sanitari non a norma. L’operazione è stata condotta dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Avellino, a seguito di una segnalazione pervenuta dal Nucleo Speciale Beni e Servizi della Guardia di Finanza di Roma.

I dispositivi erano in un magazzino di una nota azienda di produzione, confezionamento e distribuzione di materiale medico, avente sede nel territorio dell’Alta Irpinia. Al termine di approfondite analisi, condotte anche avvalendosi delle banche dati della Finanza stessa, è emerso che l’impresa interessata, pur non avendo ottenuto la prevista autorizzazione straordinaria da parte dell’Inail, prevista dal D.L. 17 marzo 2020, nr. 18, in deroga alle vigenti disposizioni, ha prodotto e stoccato un ingente quantitativo di “mascherine mod. FFP2” pronte per essere poste sul mercato.

Le stesse, sottoposte a sequestro amministrativo da parte dei finanzieri della Tenenza di Sant’Angelo dei Lombardi , dopo specifico provvedimento di confisca e distruzione emesso dalla Camera di Commercio di Avellino, sono state concentrate presso un operatore autorizzato che ne ha curato lo smaltimento.

Il legale rappresentante dell’impresa è stato segnalato per violazioni al “Codice del Consumo”.