Allattamento al seno, nuovi modelli di cure neonatali

0
6

I nuovi modelli di cure neonatali anche nel pretermine. È stato il tema principale della prima giornata del convegno sull’allattamento al seno che si sta svolgendo al Virginia Palace Hotel di Mercogliano.

Ad organizzare l’evento, che si concluderà sabato mattina, è stata l’associazione «per la vita Susanna Pavani» che si è avvalsa della collaborazione del consorzio Ismess.

La nostra associazione- ha ricordato il presidente Roberto Sedda – e’ nata una decina di anni fa in memoria di quella che era la caposala della clinica Malzoni. Tra le sue raccomandazioni principali, quando era in servizio, c’era sempre la spasmodica attenzione a non separare mai il bimbo dalla madre all’atto della nascita. Una tematica che, come ci sta dimostrando la ricerca, e’ oggi di grandissima attualità».

A puntualizzarlo e’ stato il professor Gerardo Chirichiello, responsabile scientifico dell’associazione e tra i principali promotori della due giorni di studi: «Pratiche assistenziali tuttora in auge e considerate normali – ha spiegato- sono state totalmente sconfessate dalle evidenze scientifiche. Sono numerosi, infatti, gli studi che ci stanno dimostrando le conseguenze negative di chi separa mamma e bambino nelle prime ore del parto, nonché quelle dell’adattamento del neonato alla via extra uterina e più a lungo termine sulla salute psicofisica dell’individuo che questa separazione comporta».

A tal proposito una testimonianza diretta nel corso del convegno è stata portata da Anna Tedeschi: «La mia esperienza- ha ricordato la vice presidente dell’associazione – è servita a verificare proprio i benefici dell’allattamento al seno. Mio figlio, nato prematuro, in quei giorni era talmente piccolo che lo tenevo nel palmo di una mano. Grazie all’allattamento costante e ai consigli dei medici della Malzoni oggi è un bambino normalissimo”.

A chiudere i lavori della prima giornata del convegno è stato il professore Raffaele Domenici, referente nazionale Ospedale Amici dei bambini di Lucca che ha analizzato lo “stato attuale della promozione dell’allattamento al seno nelle strutture sanitarie italiane e, in particolare, in quelle del sud”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here