Allarme furti: sotto “esame” della Prefettura Ariano Irpino, Atripalda e Montoro

Allarme furti: sotto “esame” della Prefettura Ariano Irpino, Atripalda e Montoro

5 Marzo 2021

Presieduta dal Prefetto Spena si è svolta oggi, in videoconferenza, una riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Hanno partecipato il questore di Avellino, Terrazzi, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Bramati e il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Ottaiani, oltre al sindaco di Ariano Irpino, Franza, di Atripalda, Spagnuolo, e di Montoro, Giaquinto. Sotto esame l’andamento dei furti in Irpinia, in particolare nei comuni di Ariano Irpino, Atripalda e Montoro, e  le eventuali misure ancor più restrittive in correlazione all’andamento epidemiologico.

Il prefetto ha messo in evidenza il grande sforzo messo in campo dalle Forze dell’Ordine, anche con servizi straordinari, nell’ambito della generale cornice di sicurezza, che ha consentito di contenere gli episodi di furto nel territorio di Ariano Irpino.

Il sindaco, nel ringraziare le Forze di polizia per l’impegno profuso, ha espresso  preoccupazioni per l’aumento dei contagi, specie tra i giovani, anche in considerazione della pesante esperienza vissuta dalla sua comunità, colpita dal primo lockdown nella Regione, all’inizio della pandemia. In tal senso ha sottoposto al comitato l’ipotesi di provvedimenti di interdizione per alcune piazze e vie del centro, in determinate fasce orarie.

I vertici delle Forze dell’Ordine hanno segnalato la opportunità – su cui il sindaco ha concordato – di concentrare sugli spazi di maggiore socialità le misure più restrittive ritenute necessarie, anche introducendo divieti di stazionamento in fasce orarie predeterminate, per garantire piena efficacia ai dispositivi di controllo adottati.

Sul tema assembramenti, il Prefetto ha sottolineato l’incidenza del fenomeno delle feste private e dei ritrovi familiari, che purtroppo sono tra le principali cause di diffusione del contagio, come emerge per tutto il territorio della provincia. Sul punto il Rappresentante dell’Ufficio Territoriale di Governo ha richiamato la particolare attenzione dei Sindaci, in quanto organi più vicini alle realtà locali, sottolineando che resta fondamentale una costante opera di sensibilizzazione da parte dei primi cittadini per accrescere la consapevolezza della collettività sulla necessità del rispetto delle regole, soprattutto in questa fase in cui si sta avviando la campagna vaccinale per le diverse fasce della popolazione.

Anche sul territorio di Montoro, ove i dati statistici confermano un trend in calo dei reati di tipo predatorio, ed in particolare dei furti, in questi primi due mesi rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente, continua un’azione sinergica tesa al rafforzamento dei servizi di prevenzione e vigilanza da parte di tutte le Forze dell’Ordine, resa ancora più efficace grazie anche ad un razionale accorpamento di alcuni presidi dell’Arma dei Carabinieri presenti nell’area, all’attivazione – come evidenziato dal Sindaco – di un’unità mobile della polizia locale, orientata sulle zone più frequentate del contesto comunaleche peraltro è molto articolato, e infineall’investimento finanziario del Comune che, come sempre sottolineato dal Sindaco, è volto ad implementare il sistema di videosorveglianza dell’ente.

Il primo cittadino di Montoro ha inoltre rammentato la proficua collaborazione che continua con l’Asl sia per il profilo degli screening, che per la prossima apertura del Covid Center. Inoltre, ha sottolineato la grande attenzione riservata al mondo della scuolache grazie alla rigorosa applicazione dei protocolli e delle linee regionali, non ha fatto registrare significative situazioni di contagio all’interno degli ambienti scolastici, assicurando sempre le attività in presenza,

Quanto ad Atripalda, che rappresenta una delle realtà economicamente più solide della provincia, massima è l’attenzione anche dopo il recente episodio della rapina all’Euromarket, su cui prosegue serrata l’attività investigativa e un impegno esteso anche alle zone rurali  più esposte, per le caratteristiche intrinseche,  al rischio di furti, che restano comunque più contenuti rispetto all’anno precedente. A breve – ha continuato il Sindaco – sarà potenziato il sistema di videosorveglianza attraverso il collegamento con le sale operative delle Forze di polizia.Il Sindaco ha, inoltre,segnalato che  è ora attivo uno sportello antiracket e antiusura, a sostegno dei cittadini più esposti.  

In merio alle telecamere di videosorveglianza, il Prefetto ha assicurato ogni supporto in vista di una prossima riunione tecnica, in modo da rafforzare la sinergia già esistente con la Polizia Municipale e incidere favorevolmente sulla percezione delle sicurezza da parte della comunità.