Al Vanvitelli di Lioni torna Sami Modiano, superstite ad Auschwitz

0
4

Torna al Vanvitelli di Lioni, ospite graditissimo, Samuel Modiano che il 14 marzo alle ore 10.30 presso il Multisala Cinema Nuovo di Lioni incontrerà gli alunni delle classi prime e terze dell’istituto.
Gli alunni saranno i protagonisti dell’incontro motivazionale con il neo-dottor Modiano, da poco insignito della laurea honoris causa all’Università La Sapienza di Roma, ebreo sopravvissuto al campo di concentramento di Auschwitz, che dedica ora la sua vita al racconto delle atrocità subite in prima persona e vissute come testimone oculare e che riuscirà certamente a trasmettere agli studenti lionesi una testimonianza emotivamente forte e storicamente rilevante, vista l’esiguità dei sopravvissuti ancora in vita, come è accaduto lo scorso anno per la celebrazione della giornata della memoria.

L’evento conclude tutta una serie di attività iniziate il 20 gennaio, organizzate dalla FS3, Prof.ssa Anna Basso, d’intesa con il Dirigente Scolastico, Prof. Pietro Petrosino, per ricordare le vittime del nazismo, lo sterminio degli ebrei, la“Shoah” e, nello specifico italiano, le leggi razziali del 1938 e il dramma dei deportati nei lager.
Lo scorso anno, l’incontro con Sami Modiano è rimasto impresso nel cuore e nella mente di alunni e docenti dell’IISS Vanvitelli, delle numerose scuole medie del territorio e di tanti curiosi, attratti dalla straordinarietà dell’evento.
Nel suo libro Per questo ho vissuto, Sami Modiano ha trovato risposta alla domanda che lo ha tormentato per quasi settanta anni: “Ho capito perché sono sopravvissuto, per trasmettere una testimonianza, in nome di tutti quelli che non ce l’hanno fatta”. Saranno presenti, oltre al Dirigente Scolastico Petrosino e al suo staff, anche il Sindaco di Lioni, Prof. Rodolfo Salzarulo e l’Assessore alla Cultura, Prof. Salvatore Ruggero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here