“Al ballottaggio li seppelliremo sotto una montagna di stelle”. Sibilia e Picariello infiammano la campagna elettorale

0
16

Renato Spiniello – “Abbiamo puntato su un progetto nuovo ma che tenga conto della continuità rispetto alla Giunta Ciampi. E’ questa la nostra forza e tutto quello che faremo lo faremo per la gente con la partecipazione dei cittadini”.

Parte dallo slargo dinanzi l’ex Cinema Eliseo la campagna elettorale di Ferdinando Picariello, candidato sindaco ad Avellino con il Movimento 5 Stelle. Pomeriggio iniziato con la presentazione dei 32 candidati che compongono la compagine pentastellata, tra questi diversi ex esponenti dell’ultimo esecutivo politico che ha guidato la città.

Insieme a loro anche l’ex sindaco Vincenzo Ciampi, il Sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia e il senatore Ugo Grassi. “Vinceremo nuovamente e in più avremmo quella maggioranza che ci è stata negata un anno fa – afferma quest’ultimo – gli avellinesi non intendono tornare indietro e sapranno scegliere con giudizio confermandoci la fiducia, anche perché i 5 mesi di esperienza Ciampi sono stati brevi ma ricchi di significato e di valore”.

“La scelta di partire da questo luogo (l’ex Eliseo, ndr) – tuona invece il Sottosegretario Sibilia – deriva dal fatto che è stato teatro di tante campagne elettorali, ma nonostante i finanziamenti non è mai entrato in funzione, eccezion fatta per i nostri 90 giorni di amministrazione. La nostra sarà una campagna elettorale di credibilità: quello che abbiamo promesso lo abbiamo fatto. Avellino non tornerà indietro e, se dovessimo arrivare al ballottaggio, seppelliremo gli avversari sotto una montagna di stelle”.

Infine, immancabile, l’attacco al candidato sindaco sostenuto dal Partito Democratico Luca Cipriano: “Dov’è la questione morale del Pd se per la prima volta candida alla carica di sindaco una persona con indagini in corso per falso ideologico e peculato”.