Air, Vitucci: “Affronteremo Treviso con la giusta tensione”

0
4

Avellino – Vigilia di campionato per l’Air Scandone Avellino, che domani in anticipo affronterà la Benetton Treviso. E’ d’obbligo vincere questa prima giornata del girone di ritorno per Dean e compagni, dopo lo stop interno contro Brindisi sulla sirena, che fa ancora male, sia per il modo in cui è venuto, sia per gli strascichi che ha comportato (la squalifica per tre giornate di Green ridotta, oggi in appello, ad una). Coach Vitucci ha incontrato la stampa dopo l’allenamento di rifinitura: “Abbiamo avuto una settimana con qualche problemino dal punto di vista degli acciacchi – ha dichiarato – che ci ha dato dei problemi durante gli allenamenti. Oggi Troutman non si è allenato, ma contiamo di recuperarlo. Domani la partita per noi è molto importante, innanzitutto perché abbiamo perso domenica in casa un’altra partita di un punto e, ad ora, le partite casalinghe assumono sempre più importanza; inoltre con loro abbiamo perso all’andata e sarà importante quantomeno pareggiare i conti. Siamo senza Green e abbiamo cercato di lavorare per ovviare alla sua assenza e sono convinto che Spinelli possa sostituirlo egregiamente. Ovviamente faremo in modo di dividere la responsabilità del playmaking anche su altri, ma a questi livelli, nell’arco di in un campionato può succedere. In generale, domani ognuno dovrà dare più del solito dal punto di vista mentale fisico e sono sicuro che lo faremo. L’avversario è sicuramente di livello, ha svariate possibilità offensive, può proporre tanti quintetti, è una squadra atletica e con buon talento ma la cosa non deve preoccuparci.”
Quindi un passaggio su Green: “Senza di lui perdiamo molto, – ha detto Vitucci – ma loro obiettivamente, fino ad ora, sono stati al di sotto delle aspettative. E’ chiaro che Green è un’assenza importante ma non può essere determinate. Dobbiamo essere pronti a supplire a questa assenza anche perché si tratta solo di una partita. Io credo che questa squadra quando vive qualche momento di difficoltà durante la partita, meriterebbe un pochino più di sostegno non solo dallo zoccolo duro del tifo, ma anche da chi viene occasionalmente a vedere la partita; la squadra sente il sostegno del pubblico, soprattutto di un pubblico caldo come il nostro.”
Ed ancora sulla classifica: “Al momento non bisogna guardare la classifica né con angoscia per quello che succede dietro, nè con la bava alla bocca per quello che accade davanti. Mancano 15 partite ed è presto per capire le posizioni finali.”
Coach Vitucci si è pronunciato anche sulle caratteristiche degli avversari, ed in particolare sul reparto lunghi, ulteriormente rinforzato dall’arrivo di Brian Skinner. “Un americano dovranno lasciarlo fuori per forza – ha sottolineato. Skinner sostituisce Nicevic e non cambia tanto anche se lui è più uomo d’area rispetto al croato. Domani vedremo di capire come trovare il bandolo della matassa a seconda delle situazioni che ci proporranno”.
Dopo le vicende dello scorso anno questa sarà una gara importante per il coach dell’Air. “Un anno fa mai mi sarei aspettato di trovarmi in una situazione del genere, ma la vita sportiva è fatta di questi cambiamenti e di questi percorsi – ha dichiarato. Sono assolutamente contento di dove sono e mi dispiace delle difficoltà che si stanno incontrando ma, comunque, tutti stanno cercando di fare del loro meglio. Il primo obiettivo è stato raggiunto nonostante non siamo stati fortunatissimi in determinate situazioni e abbiamo raccolto meno di quello che abbiamo seminato”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here