Picchiano dei poliziotti, avellinesi arrestati: pronta la direttissima

Ci sarà la direttissima per padre e figlio, originari della provincia di Avellino, accusati di aver colpito un poliziotto.

0
1925

E’ attesa la direttissima dei due irpini (padre e figlio di 51 e 20 anni) arrestati dalla Polizia Stradale di Napoli – Distaccamento di Nola – accusati di danneggiamento, oltraggio, minacce, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.
L’auto, sulla quale viaggiavano i due indagati, non si è fermata all’Alt. Così è nato un inseguimento lungo la strada statale 7 bis da Villa Literno (Caserta) a Nola (Napoli), poi terminato al km 43+500, dove le macchine sono state fermate dai poliziotti.
Secondo la ricostruzione degli investigatori, il conducente della vettura ha colpito un agente al volto con dei pugni, negli scontri è intervenuto anche il figlio dell’indagato.
Il magistrato presso la Procura di Nola ha disposto per padre e figlio la detenzione temporanea in attesa di direttissima.