Aggressione e tentata rapina con la mazza da baseball: arrestato

0
826

Nel pomeriggio odierno, all’esito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Benevento, personale della Compagnia Carabinieri di Cerreto Sannita (BN) e della Stazione di San Salvatore Telesino ha dato esecuzione ad un’ordinanza, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari, su richiesta di questa Procura, che ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un soggetto residente in San Salvatore Telesino, indagato in concorso con altra persona, allo stato non identificata, di tentata rapina, lesioni personali aggravate, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e danneggiamento ai danni di un suo coetaneo.

L’attività d’indagine è scaturita da una richiesta di intervento in seguito ad un’aggressione subita dalla persona offesa da parte di due giovani che, muniti di un bastone da “baseball”, l’hanno minacciavano, colpendola alla testa e cagionandole lesioni, nonchè ne hanno danneggiato l’autovettura parcheggiata nel cortile, frantumandone i vetri e la carrozzeria, allo scopo di costringerla a consegnare loro il portafogli ed il telefono cellulare, evento che non si è verificato grazie alla presenza dei familiari della vittima che hanno udito le grida del figlio, mettendo così in fuga i due indagati.

Le indagini esperite nell’immediatezza dei fatti dai militari intervenuti, le dichiarazioni rese dalla persona offesa e dai testimoni hanno consentito di identificare l’odierno indagato che, al termine delle formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

La misura oggi eseguita è una misura cautelare disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione e il destinatario della stessa è persona sottoposta alle indagini e quindi presunta innocente fino a sentenza definitiva.