Aggressione a Micovschi, partiti i controlli sui cellulari

0
4431

Gli agenti della Digos hanno avviato i controlli sui cellulari dei tifosi indagati per l’aggressione al centrocampista dell’Avellino.

Ieri il primo esame tecnico delle chat intercorse tra i tifosi per verificare se, dietro ai fatti avvenuti lo scorso 4 maggio al termine di Avellino-Foggia, quando Micovschi venne bloccato mentre era in auto con un altro compagno di squadra, schiaffeggiato e costretto a spogliarsi della tuta biancoverde, ci sia premeditazione.

Il sequestro dei cellulari da parte della Digos è avvenuto anche per altri due tifosi, tra cui una ragazza. I legali dei giovani, al termine degli accertamenti, presenteranno istanza per il dissequestro degli smartphone.