Acs: nessuna revoca per Giugliano e Aquino, il 25 maggio fissata udienza a Napoli

0
15
Rosario Cantelmo

No alla revoca della misura per Luciana Giugliano e Mauro Aquino, i due indagati nell’ambito dell’inchiesta Acs che avevano deciso di rispondere alle domande del Gip Giovanfrancesco Fiore, del Procuratore Rosario Cantelmo e del Pm Elia Taddeo.

E’ quanto stabilito dalla stessa Procura; proprio lo stesso Taddeo, prima di lasciare il suo incarico a Palazzo di Giustizia, ha firmato un parere negativo alla richiesta avanzata dai difensori d’accusa (i penalisti Claudio Frongillo e Costantino Sabatino).

Le dichiarazioni dei due indagati evidentemente non hanno convinto la Procura, intanto sono comparsi dinanzi al magistrato, ieri mattina, Sergio Galluccio e Vincenzo Marciano – gli ultimi due indagati che dovevano rispondere all’interrogatorio di garanzia – entrambi tuttavia non hanno risposto alle domande. I due, difesi dal penalista Alberico Villani, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

Il prossimo 25 maggio è stata fissata l’udienza, dinanzi ai magistrati del Tribunale di Napoli, relativa ai ricorsi presentati dai legali dei sei indagati raggiunti dalle misure disposte dal Tribunale di Avellino. Una prova importante per l’inchiesta che ha coinvolto la società partecipata del Comune di Avellino su affidamenti e gestione. L’inchiesta è ancora in pieno svolgimento e gli inquirenti non escludono che possano esserci nuovi sviluppi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here