Acqua, arriva la firma per una possibile aggregazione

Acqua, arriva la firma per una possibile aggregazione

9 Giugno 2016

Alto Calore Servizi, Ge.se.sa e Acquedotto Pugliese ieri hanno firmato una manifestazione di interesse per verificare le condizioni di una possibile aggregazione.

Non sarebbe la versione definitiva del disegno relativo all’organizzazione del ciclo integrato delle acque nell’ambito Irpinia-Sannio ma solo il primo passo compiuto in vista dell’incombente gara europea.

Il documento sottoscrive la creazione di un’azienda transitoria per permettere alle società preesistenti sul territorio di continuare a gestire le risorse idriche per i prossimi sei anni nei quali si avrà il tempo di costruire il percorso che porti al gestore unico definitivo.

“In attesa dell’insediamento dell’Eic bisogna valutare se c’è la possibilità dell’aggregazione. Siamo al primo incontro per valutare le prospettive normative e concrete. Analizzeremo l’evoluzione passo dopo passo” ha dichiarato Lello De Stefano  mentre Giovanni Colucci ha così commentato la firma:

“Sottoscritto un impegno pesante per poterlo realizzare. Ho fiducia nei tre manager che porteranno avanti questo discorso”


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

<