Abusò sessualmente della nipotina di tre anni: arriva la condanna

0
30

Nella serata di ieri, personale della Squadra Mobile ha proceduto all’arresto di Muroni Peter, nato a Schwabach (Germania), in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica di Milano nei confronti del predetto, essendo divenuta definitiva la sentenza di condanna alla pena di anni 4 di reclusione per il reato di violenza sessuale ai danni di un minore.

L’episodio in questione risale al 20 novembre 2007 ed è avvenuto a Rivanazzano, in provincia di Pavia. Le indagini, all’epoca svolte dalla Squadra Mobile della Questura di Pavia, consentirono di accertare che Muroni, quel giorno, aveva abusato sessualmente di una bambina di 3 anni, figlia di un suo cugino paterno.

La stessa minore, utilizzando la terminologia consona alla sua età ed accompagnando la rivelazione con dei gesti, aveva rivelato alla madre l’accaduto, ossia che mentre si trovava insieme alla nonna a casa del Muroni, sua vecchia abitazione prima della separazione tra i genitori, questi l’aveva molestata.

Le successive attività svolte dalla Squadra Mobile pavese permettevano di suffragare i fatti riferiti dalla minore.

Ora è arrivata la sentenza di condanna definitiva. Peter Muroni è stato rintracciato nel comune di Marzano di Nola. Ultimate le formalità di rito, I’uomo è stato associato presso la Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.