Abusi su 13enne, Don Livio pronto a rendere dichiarazioni spontanee

0
1546

Don Livio Graziano oggi era in aula. Il sacerdote 50enne, però, non è stato ascoltato. Non ci sarebbe stato il tempo per farlo. Giovedì prossimo, nel corso di una nuova udienza, renderà dichiarazioni spontanee. Il prete è accusato di aver molestato un ragazzo di 13 anni nella comunità “I figli di Emmaus” a Prata Principato Ultra. Il parroco lo scorso ottobre venne arrestato perché accusato di aver abusato sessualmente del ragazzino che aveva preso parte alla colonia estiva nella cooperativa sociale della provincia.

A presentare denuncia fu il padre della vittima, poi le indagini dei carabinieri avrebbero accertato gli abusi: il racconto del 13enne, ascoltato in ambiente protetto con il sostegno di psicologi, è stato ritenuto attendibile dai professionisti e dagli inquirenti. I genitori del 13enne si sono costituiti parte civile.

Don Livio è stato a lungo nel corridoio del tribunale, l’udienza è durata diverso tempo. Seduto, con accanto un gruppo di amici. Oggi sono stati ascoltati tre consulenti a sua difesa, più due testimoni. Il 27 ottobre, nella prossima udienza, ci sarà la deposizione di altri tre testimoni. In più, come detto, il sacerdote è pronto a rendere dichiarazioni spontanee.