Abbazia del Goleto, folla di visitatori internazionali con la Comunità di Sant’Egidio

Abbazia del Goleto, folla di visitatori internazionali con la Comunità di Sant’Egidio

14 Maggio 2017

L’Abbazia del Goleto è sempre più meta di turisti, visitatori e curiosi, soprattutto in questo periodo di domeniche e giorni festivi dalla primavera fino all’autunno.

Anche in quest’ultima domenica l’Abbazia di San Guglielmo è stata presa d’assalto per l’intera giornata da abituali visitatori che prendono parte all’azione liturgica, la Santa Messa, e da altri curiosi, vacanzieri, appassionati o suggestionati dalla magia del Goleto.

Diversi turisti visitano il luogo come tappa intermedia o di ritorno da altri posti; altri, sempre più numerosi, scelgono direttamente il Goleto come meta principale, abbinando anche la tipicità dei prodotti e l’enogastronomia.

Questo gran successo turistico dell’Abbazia del Goleto è certamente dovuto alla suggestione del luogo, all’aspetto spirituale e religioso, ma anche al costante impegno di servizio, di accoglienza e di promozione del Goleto, portato avanti da anni dalla Pro Loco di Sant’Angelo dei Lombardi.

Ed è stato di grande impatto visivo vedere le centinaia di persone in visita all’Abbazia di San Guglielmo al Goleto della Comunità di Sant’Egidio. Turismo internazionale con circa 200 persone di tante parti del mondo, studenti ed ospiti con colori ed etnie internazionali hanno letteralmente invaso l’Abbazia del Goleto.

“L’arrivo della Comunità di Sant’Egidio a Sant’Angelo dei Lombardi per visitare l’Abbazia del Goleto ci riempie di orgoglio e di gioia, è a tutti noto il prestigio di cui gode la Comunità di Sant’Egidio nel mondo intero, per l’impegno nella promozione dell’uomo, per la pace, per il sostegno ai bisognosi ed ai diseredati, nel favorire il dialogo tra i popoli, per dirimere i conflitti.”

Il presidente della Pro Loco, Tony Lucido, ha accolto con questo saluto gli ospiti accompagnati da docenti, avvocati e professionisti che con vera gratuità assistono, formano, curano e sostengono gli ospiti della Comunità di Sant’Egidio.

La Pro Loco ha voluto offrire a tutti gli ospiti della Comunità cioccolatini, cartoline, enogastronomia locale, oltre all’invito a partecipare alla Sagra delle Sagre nel prossimo novembre.

Dopo il saluto di Padre Roberto della Comunità di Charles di Foucauld, Tony Lucido e i collaboratori della Pro Loco hanno curato una visita guidata, con affabulazione e riferimenti storici. Alla visita, oltre agli studenti ed ospiti della Comunità di Sant’Egidio, si sono aggregati diversi gruppi e nuclei familiari sensibilizzati dalle notizie apparse sul Web e sui media.

È stato allestito un info-point della Pro loco e uno stand enogastronomico, con prodotti della zona. Presenti le aziende Barrasso con il vino Taurasi, D’Apolito con il Carmasciano e la Boutique delle Bontà di Antonio Imbriano.

Grazie all’impegno dei volontari e collaboratori (Ramona Del Priore, Giuseppe Fuschetto, Annalinda Tarantino, Nunzia Mignone, Carmela Mattia, Salvatore Sarni, Ilaria Di Paolo e Lidia Di Paola) è stata una giornata indimenticabile, non solo per il turismo locale, ma vissuta all’insegna della solidarietà ed alla gioia della gratuità della condivisione.