A Mercogliano la prima edizione di Limen. 17 e 18 agosto: religione, tradizione, folklore

0
547

Tutto pronto a Mercogliano per la prima edizione di un evento che si rivela essere unico già nel titolo: Limen, terra di frontiera tra sacro e profano. L’evento, che si terrà il 17 e il 18 agosto, rientra in uno degli itinerari turistici della Regione Campania insieme ai comuni di Chiusano San Domenico, Monteforte, Quadrelle e Sirignano: tradizioni di fede importanti, dal cammino di San Guglielmo al rito dei battenti, diventano le ragioni per le quali costruire un percorso di promozione del territorio.

Al centro, appunto, il territorio stesso che diventa punto di partenza per offrire a turisti di target differenti quel che cercano: religione, tradizione, folklore. Imprescindibile è il legame con l’enogastronomia locale e con artisti del panorama artistico-musicale irpino.

“Limen “ parte il 17 agosto con un concorso di cantautorato su musiche di tradizione popolare che darà al vincitore la possibilità di esibirsi all’auditorium PARCO DELLA MUSICA di ROMA.

Il 18 agosto, invece, di grande rilievo sarà “l’omaggio popolare al personale sanitario di frontiera” per non dimenticare il periodo buio appena trascorso.

Soddisfatto il sindaco Vittorio D’Alessio: ”Religione, folklore, voglia di mettersi in rete per condividere esperienze, itinerari integrati e tradizioni. Il Cammino di San Guglielmo e dei battenti diventa il filo conduttore di un lungo itinerario che soddisfa turismo religioso, paesaggistico ed enogastronomico in un unicum imperdibile. Fare esperienza dei luoghi sarà la vera innovazione e ciò sarà possibile anche attraverso la musica che sia sacra e medioevale o folk. In questi ultimi due anni tutto è cambiato, ma si guarda al desiderio che, soprattutto dopo la pandemia, il nostro territorio possa diventare un esempio di innovazione e di sperimentazione, puntando sul riconoscimento e sulla consapevolezza della dotazione di partenza che ha”.

A curare l’evento di Mercogliano Roberto D’Agnese che fin da subito ha apprezzato questo connubio tra fede, musica e tradizioni e ha lavorato al confezionamento di una nuova esperienza turistica che regalerà emozioni uniche a chi ne sarà protagonista.

Previste mostre d’arte, incontri culturali, il concerto di CINASKY E LUIS DI GENNARO e un momento dedicato ai più piccoli “Passeggiando tra le fiabe“ a cura di La mansarda Teatro dell’orco.