A Di Luca la tappa e la maglia rosa. La Photogallery

0
2

Danilo Di Luca ancora una volta a Montevergine. 153 chilometri da Salerno alla montagna della Fede percorsi in 4.22.37secondi. La Salerno –Montevergine ha risvegliato l’entusiasmo degli appassionati della mitica due ruote. Oltre trentamila presenze hanno fatto da cornice alla carovana del Giro arrivata in Campania passando dalla costiera per giungere al fresco verde dell’Irpinia e ancora una volta un big ha apposto il sigillo del campione nella salita più impegnativa. Una gara risvegliatasi negli ultimi sette chilometri dopo che il gruppo ha ripreso i tre fuggitivi che avevano accumulato durante la fuga oltre quattro minuti di vantaggio. A cinque chilometri dall’arrivo, ha tentato la sortita il messicano Perez Guapio con il n.83 che ha raggiunto i tre battistrada che erano passati ad Avellino e Mercogliano in testa. Guapio è riuscito ad accumulare anche 24 secondi di vantaggio sugli inseguitori, ma a circa due chilometri dall’arrivo è stato raggiunto dal gruppo. E tra l’entusiasmo dei tanti tifosi e amanti della bici, nella volata Di Luca è riuscito a vincere la seconda gara di Montevergine dopo la vittoria del 2001, battendo in volata Riccardo Riccò e Damiano Cunego. L’abruzzese con la tappa ha indossato anche la maglia rosa sfilandola al compagno di squadra Gasparotto. Applausi per tutti, per vincitori e sconfitti: in particolare per il campione del mondo Paolo Bettini arrivato in netto ritardo per le conseguenze di una caduta. Il pubblico, ancora una volta è stato il protagonista della corsa applaudendo i girini durante il “breve” tragitto da Salerno a Montevergine. Una bella tappa, una buona cornice e il ricordo degli organizzatori locali è stato tutto rivolto agli amici scomparsi prematuramente, Arminante e Virgilio Barbieri. A loro, agli amanti del sudore vero e della grande corsa italiana, il grazie dall’Irpinia positiva.


Guarda la Photogallery


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here